OnePlus One convince: mezzo milione di unità vendute!

OnePlus One

OnePlus One convince e stravince. Superate da poche ore il mezzo milione di dispositivi venduti.

LO SCONOSCIUTO DA TOP DI GAMMA

Fantomatico quanto misterioso ed economico  lo sconosciuto top di gamma, venduto a cifre irrisorie (per le componenti ospitate) ma con prestazioni di alto livello. L’azienda cinese con sede Shenzhen e fondata poco più di un anno fa (dicembre 2013)  dall’ex vice presidente di OPPO, ha già stravenduto il proprio device toccando quota 500.000 unità in poco meno di 6 mesi (annunciato il 14 Aprile 2014). Il tutto frutto di un mix di idee (o meglio strategie di vendita) che non hanno fatto altro che portare il successo in casa OnePlus One.  Come primo obiettivo la creazione di un device che promettesse prestazioni da top di gamma, il tutto al costo di uno smartphone di fascia medio-alta.

OnePlus One infatti ospita:OnePlus One

  • Processore Qualcomm Snapdragon 801 da 2.5 GHz con supporto reti 2G, 3G e 4G;
  • RAM da 3 GB con taglio di memoria fisica da 16 e 64 GB;
  • Schermo Full-HD IPS LCD da 5,5 pollici con 401 PPI il tutto rivestito dal nuovo e performante Gorilla Glass 3;
  • Fotocamera posteriore da 13 Mpx con sensore Sony Exmor IMX214 13;
  • Fotocamera frontale da 5 Mpx;
  • Batteria da 3100 mAh ;

 

Caratteristiche senz’altro da top di gamma se pensate poi che il tutto viene venduto tra i 269 e i 299 euro, la riuscita del progetto si amplifica eccome.

ONEPLUS ONE NON È PER TUTTI

Altra operazione di mercato della casa cinese è la questione vendite agli utenti. OnePlus One infatti all’uscita sul mercato non era stato messo in vendita come tradizione nei centri commerciali, negozi di elettronica o telefonia mobile ma solamente tramite invito on-line. Questa scelta logicamente dava non solo esclusività al device ma ti faceva capire l’ottica della casa asiatica: anzitutto solo chi ne capisca davvero in meriti di hardware poteva apprezzare il valore di questo dispositivo (un po’ come l’appassionato di auto che telefona in casa Ferrari e gli dice “fatemene una su misura”) e secondariamente la casa asiatica ha cercato e cerca tutt’ora di dire alle Major “Vi possiamo superare anche con metodi non convenzionali”, una sorta di “vinco anche a mani legate” e il bello è che ci stanno riuscendo! Ad oggi però hanno deciso di ampliare il mercato abbandonando il fantomatico sistema ad inviti via Form nel Web tramite mail e dando il via alle prenotazioni, logicamente tramite sito.

IL MILIONE ENTRO FINE ANNO

Obiettivo? Il milione di vendite entro fine anno. Secondo un’acclamata rivista nel campo della telefonia mobile “Forbes”, l’azienda ricava un’utile ad una sola cifra dalla vendita di un device, modello al quanto discutibile anche se non dall’azienda stessa . Anche se c’è da puntualizzare che l’azienda guadagna molto soprattutto da accessori per i suoi dispositivi come cover o auricolari. Concludendo tutto ciò che sappiamo ad oggi è che l’azienda intende cimentarsi anche nella realizzazione di un App Store diretto soprattutto ai suoi clienti nonché nella nuova produzione di un nuovo e performante OnePlus Two. Chiudiamo con un chicca: sappiamo da fonte certa che le dimensioni saranno inferiori al predecessore One!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *