WireLurker: un nuovo malware infetta iOS e Mac in Cina

I ricercatori di Palo Alto Network hanno scoperto una nuova minaccia malware localizzata in Cina sui dispositivi iOS e Mac che prende il nome di WireLurker e che risulta essere la più grande finora avvistata su dispositivi Apple. Al momento tale minaccia sembra aver infettato più di 400 applicazioni nel Maiyadi App Store, un Mac App Store di terze parti che esiste in Cina.

Malware

I ricercatori indicano che negli ultimi mesi sono  467 le applicazioni che sono risultate infette, le quali sono state scaricate 356.104 volte, e che potrebbero aver influenzato centinaia di migliaia potenziali utenti. Il problema è che WireLurker si trasmette da Mac ad un device iOS con estrema facilità, basta aver collegato il device alla presa USB e l’infezione potrebbe prendere il via, anche se il dispositivo non è jailbroken.

Una volta infettatosi con WireLurker, il proprio iPhone o iPad incomincia a scaricare applicazioni infettate in modo automatico, app che sono dannose per il dispositivo. Su Mac invece una volta contagiato il dispositivo, il malware WireLurker rimane in ascolto in attesa di una connessione USB da parte di un dispositivo iOS, e lo infetta immediatamente. Oltre a questo è in grado di raccogliere informazioni quali contatti e iMessage, oltre che ricevere aggiornamenti.

I ricercatori di Palo Alto Networks invitano gli utenti possessori di Mac di non scaricare in nessun modo applicazioni da store di terze parti, all’infuori del Mac App Store ufficiale di Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *