Apple introduce Paypal come forma di pagamento nei suoi store

Improvviso cambiamento nelle politiche relative ai pagamenti riguardanti gli store virtuali di Apple, l’azienda californiana, per ora in America e Inghilterra, ha introdotto la possibilità di acquistare contenuti pagando con il noto servizio Paypal, opzione che finora non era disponibile.

apple-store-paypal

Si tratta della prima volta che l’azienda californiana amplia il proprio sistema di pagamento relativo ad App Store, iTunes e iBookStore, al di fuori delle classiche carte di debito e credito. L’azienda sta inoltre promuovendo in aggiunta anche sistemi di finanziamento sempre legati a PayPal, che permette agli utenti di pagare per i loro articoli acquistati in 18 rate mensili di pari, senza alcun interesse.

Si tratta di una mossa a sorpresa, sopratutto dopo che l’azienda ha introdotto, nel mese di ottobre, il suo nuovo servizio di pagamenti Apple Pay, che come supporto non include come società Paypal, ed ora l’introduzione di tali forme di pagamento contrasta con le decisioni precedenti. Per quanto riguarda i pagamento in mobilità, Paypal ha stretto accordi con la rivale storica di Apple, la coreana Samsung, per sviluppare sistemi di pagamento che possano interessare smartphone ed altri device portatili.

Tale novità degli acquisti mediante Paypal dovrebbe essere una novità che nelle prossime settimane verrà estesa anche agli altri store a livello internazionale, quindi se siete abituati ad utilizzare tale metodo di pagamento, presto effettuare acquisti di applicazioni, giochi, musica, libri ed altro sarà ancora più semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *