Apple Pay in arrivo in Europa, avviata la ricerca di personale

Il sistema di pagamento mobile Apple Pay, introdotto dalla società californiana lo scorso ottobre con il rilascio di iOS 8.1, sta per arrivare anche in altri paesi. A testimoniare questo c’è una nuova ricerca di personale che dovrà occuparsi della gestione della piattaforma in Europa, Medio Oriente, India ed Africa.

Apple-Pay

Dopo che dalla sua introduzione la sua crescita nel settore dei pagamenti in mobilità è risultata sempre più in crescita, Apple Pay sta per uscire solamente dai confini americani ed è pronto a sbarcare anche in Europa, come testimonia la ricerca di personale messa in atto da Apple. In particolare, si cercano delle figure che andranno ad essere collocate nella sede di Londra che fungerà da collettore per la gestione della piattaforma a livello europeo, vediamo in dettaglio cosa cita la richiesta di lavoro postata da Apple:

Apple Pay è una nuova ed emozionante area di Apple che è destinata ad allargarsi in tutta Europa, Medio Oriente, India e Africa. Apple Pay cambierà il modo in cui i consumatori pagano, grazie ad una innovativa tecnologia di pagamento contactless e con caratteristiche di sicurezza uniche, costruito sui nuovi iPhone 6 o Apple Watch e che permettono di pagare in modo semplice, sicuro e privato. La nuova sede a Londra della squadra Apple Pay lavorerà per guidare il roll-out di questa tecnologia attraverso EMEIA, lavorando con una serie di partner interni ed esterni, compresa la squadra negli Stati Uniti, dove il prodotto è stato lanciato nel mese di ottobre.

Apple Pay sta quindi per arrivare nel 2015 anche sui nostri dispositivi in Europa, e con questa mossa Apple si propone come la principale società nel settore dei pagamenti in mobilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *