Google Loon: i palloni aerostatici che battono i record

Sentiamo parlare spesso dei nuovi progetti di Google X, alcuni abbandonati e altri che diventeranno realtà: in quest’ultima categoria appartiene sicuramente Google Loon.

project_loon_launch1 definitivo

 

Google Loon è il progetto nato nei laboratori di Mountain View che consiste nel realizzare palloni aerostatici per estendere la banda larga anche nei paesi dove non è presente. Wifi gratis per tutti? Non proprio , ma questa è l’idea che Google ci vuole dare. Già in passato vi abbiamo parlato di lanci finiti male, mentre quest’oggi vi parleremo dei record raggiunti da questi Google Loon. Dalle ultime informazioni giunte tramite il canale ufficiale di Google +, l’azienda esalta i propri palloni chiamandoli addirittura per nome e spiegando man mano i record da essi compiuti. Ecco quindi la classifica del “Golden Balloon Awards 2014” in cui vi sono i palloni che hanno resistito a freddo e intemperie a quasi 30 km d’altitudine:

  • “The Marathoner”, è il nome del pallone che è riuscito a stare più tempo in volo di tutti. Ha volato per ben 135 giorni da luglio 2014. Lanciato dalla Nuova Zelanda è atterrato in Cile;
  • Global Traveller‘, è il pallone che ha viaggiato nel maggior numero di paesi nel mondo, 23 per l’esattezza, lanciato dal Brasile per alcuni test LTE, ha toccando Sud America, Africa, Asia e Oceania.
  • Sprint Star‘, il pallone più veloce di tutti, quanto un’auto in formula 1. Ha raggiunto la velocità di 324 Km/h, dal sud del Pacifico all’ Antartide;
  • The Frosty Survivor‘, è il pallone sopravvissuto ad un freddo glaciale di -83 °C viaggiando dal Cile all’Argentina;
  • High-Flier‘, è pallone senza vertigini che ha superato la quota dei 25 km di altezza ( 20 km è la quota massima a cui volano i classici palloni aerostatici ), planando nel Sud Pacifico;

Insomma piccole e grandi soddisfazioni per questo nuovo progetto di Google.  Siamo sicuro che parleremo ancora in futuro di questi pallini, in quanto Google ha già annunciato i prossimi test con l’operatore australiano Telsra. Se pensate poi che i  Google Loon hanno una vita e un costo di gran lunga inferiore a quelli lanciati dalla NASA, imparerete a seguire gli sviluppi di questo progetto molto ambizioso.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *