Scoperta nuova falla WhatsApp per android

Eccoci qui ancora una volta a parlare di vulnerabilità nelle nostre applicazioni, che oggi colpisce Whatsapp. L’applicazione di messaggistica istantanea, già in passato è stata vittima di problemi, taluni risolti prontamente con un aggiornamento.

whatsapp-crash

Leggi anche => WhatsApp: più sicurezza e privacy

Quello che vi andiamo a mostarare oggi è una falla abbastanza importante o quanto meno fastidiosa, che andrà ad interrompere in modo anomalo l’applicazione e ad ostacolare la conversazione con l’interlocutore da cui avete ricevuto il messaggio. Il problema è stato riscotrato da un team indiano che ha intenzionalmente inviato un messaggio e ha constatato la chiusura forzata dell’app. Vi state chiedendo come questo è possibile? La risposta è da ricercarsi nella codifica dei messaggi sui device android. Infatti WhatsApp per Android non è in grado di decodificare un messaggio contenente 2000 o più parole (dal peso di circa 2Kb) e alcuni caratteri speciali bloccando completamente il processo in esecuzione. In precedenza il problema si presentava con messaggi dal peso di 7Mb o più, mentre dalle ultime versioni dell’applicazione basta un messaggio davvero “leggero” di 2kb per mandare in crash WhatsApp. L’ unica soluzione “drastica” è che per risolvere il tutto, l’utente deve cancellare l’intera conversazione e iniziarne una nuova, a causa del vostro l’interlocutore ( il maleintenzionato di turno ).

Il video vi mostra una dimostrazione pratica del problema , confermando come non solo le conversazioni con le singole persone, ma anche i gruppi, siano a rischio ( in questo caso dovrete uscire dal gruppo e cancellare il tutto) . “Fortunatamente” questa nuova falla si verifica solo su dispositivi android, ma non vi rassicuriamo sul fatto che possa essere presente nelle nuove versioni per iPhone; nessun pericolo ancora riscontrato per WhatsApp di Windwos Phone. Speriamo in un aggiornamento quanto mai prossimo di WhatsApp che risolva anche questi fastidiosi problemi, raccomandandovi di non utilizzare qusto metodo ( salvo casi estremi! ).

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *