Annunciato ufficialmente il nuovo Samsung Galaxy A7

Dopo averlo visto comparire più volte, arriva la presentazione ufficiale del nuovo Samsung Galaxy A7, nome in codice SM-A700, che risulta essere ad oggi lo smartphone con più funzionalità nella gamma dei dispositivi identificati nella categoria “A”. Proprio come il Galaxy A3 e A5 Galaxy, il Galaxy A7 è caratterizzato da una scocca unibody in metallo con uno spessore di 6,3 millimetri.

Samsung-Galaxy-A7

Le altre caratteristiche di tale nuovo Galaxy A7, vedono la presenza di un display da 5,5 pollici HD Super AMOLED, un processore octa-core, 2GB di memoria RAM, 16GB di memoria interna, slot per schede microSD e una batteria 2.600 mAh. Per quanto attiene il reparto multimediale, troviamo una fotocamera principale da 13 megapixel posta sul retro e munita di autofocus, flash LED e registrazione video 1080p.

La fotocamera frontale è invece da 5 megapixel e può essere utilizzata per far selfie di precisione grazie all’integrazione del software di caratteristiche dedicate a tali scatti quali Wide Selfie e Beauty Face. Anche la fotocamera posteriore può essere usata per catturare un Selfie utilizzando la funzione posteriore Webcam Selfie.

Samsung-Galaxy-A7

 

Il Galaxy A7 sarà equipaggiato con sistema operativo Android 4.4 KitKat, ma pensiamo che sarà aggiornato ad Android 5.0 Lollipop nel giro di poche settimane, ed il prezzo risulta essere di 509 €, con distribuzione a partire dalla fine del Q1 2015. Il Galaxy A7 sarà disponibile in due varianti: una versione single-SIM e una versione dual-SIM, entrambe con connettività LTE.

Samsung-Galaxy-A7

 

La prima utilizza un processore 32 bit Exynos 5430 con modem Ericsson M7450, mentre la seconda variante utilizza un Snapdragon 615 a 64-bit (MSM8x39). Altre funzioni includono il Wi-Fi 802.11 b / g / n, Bluetooth v4.0, A-GPS + GLONASS, NFC, porta microUSB v2.0, e un jack per cuffie. Il dispositivo è ricco in termini di sensori con la presenza di accelerometro, sensore di prossimità, sensore di geo-megnetic, sensore RGB, sensore Hall, e un sensore di luce ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *