iPhone Flessibile, Apple ha registrato e depositato il brevetto ufficiale per i dispositivi pieghevoli

La strada è avviata già da un bel pezzo per Apple e il percorso verso l’iPhone flessibile è ormai definitivo, è stato pubblicato il brevetto che permetterà di costruire i futuri dispositivi che si piegheranno su se stessi. Le immagini del disegno dell’iPhone flessibile sono chiare, in tre facciate fanno vedere gli elementi principali presenti sulla facciata esterna e i punti di maggiore sensibilità tattile.

Sulla base dei rumor e di alcune foto mostrate, si aspettava che fosse l’iPhone 6 Plus ad essere il nuovo iPhone flessibile ripiegato su sé stesso, invece con questo brevetto si conferma che il modello sarà l’iPhone 7, un dispositivo su cui già si conoscono diversi dettagli tecnici che però potrebbero essere modificati da questo nuovo brevetto.

Apple in sostanza ha da poco registrato negli Usa il documento che parla di dispositivi elettronici flessibili, parla di un device portatile e non si escude che tale innovazione non possa riguardare anche l’iPad, magari l’Air da 12 pollici di cui si parla tanto da diversi mesi. L’iPhone flessibile descritto nel brevetto può curvare e anche ripiegare su se stesso senza che schermo e componenti interne subiscano danni. Il dispositivo può ricevere comandi attraverso la pressione, ad esempio stringendolo nella mano. Inoltre, assorbirebbe meglio l’urto di una caduta. In sostanza, avremo sempre un display Oled ma costruito con una fibra nuova e inoltre anche batterie, circuiti e telaio avranno le caratteristiche di ultra piegabilità. Al Ces 2015 di Las Vegas sono presenti giù degli smartphone flessibili, ad esempio il G Flex 2 di LG.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *