Lavarsi i denti diventa un gioco con Grush, la nuova app per bambini

grush_logoLa tecnologia migliora la nostra vita, e può renderla pure più divertente. È il caso di Grush, una nuova applicazione grazie alla quale si possono connettere spazzolino e smartphone, rendendo più giocosa e interessante per i bambini l’igiene orale. Lavarsi i denti, infatti, non è certo il momento migliore della giornata per un bimbo, che anzi vive quella situazione con una certa noia e un po’ di fastidio.

Con l’app Grush, però, li si potrà invogliare trasformando in una sorta di gioco l’igiene orale; all’interno dello spazzolino sono presenti dei sensori di movimento che dialogano con lo smartphone grazie al Bluetooth. Questa nuova app è in linea con il concetto di “gamification”, in cui la tecnologia fa divertire il bambino e allo stesso tempo viene in soccorso delle mamme.

Non si tratta, però, della prima app in cui il sorriso è protagonista: su iTunes, per esempio, si può trovare già da tempo l’app Brace Face – il cui nome è ispirato ad un cartone animato canadese tradotto in Italia col titolo “Sorriso d’argento” – che consente di vedere come starebbe l’apparecchio sul sorriso di una persona.  E poi? Con la tecnologia anche mettere l’apparecchio diventa meno traumatico per un bambino e meno dispendioso per i genitori: grazie al web infatti (anche da mobile) si possono consultare siti informativi che forniscono tutte le informazioni sulle assicurazioni e cure dentali, dove rivolgersi, come calcolare il migliore preventivo.

L’app Grush trasforma l’igiene orale in un gioco, poiché se il bambino esegue per bene il lavaggio dei denti conquista dei premi digitali, in caso contrario dovrà ripetere tutto dall’inizio. Spazzolino e app sbarcheranno sul mercato il prossimo marzo, al costo di 59 dollari (intorno ai 48 euro). Ma dietro queste due applicazioni, non c’è soltanto il gioco o il divertimento.

Attraverso l’utilizzo di Grush e Brace Face, i bambini avranno l’opportunità di comprendere l’importanza dell’igiene orale quotidiana, indispensabile per mantenere i denti in buona salute, e l’utilità che può avere un apparecchio per correggere gli eventuali difetti nella dentatura. Difetti che, molte volte, non sono soltanto di natura estetica e potrebbero portare problemi ben più gravi senza l’utilizzo di un apparecchio.

Con Brace Face ci si può divertire mettendo a tutti un apparecchio: basta una foto sorridente e il resto lo fa l’applicazione. In meno di un minuto l’app completa l’operazione e può rivelarsi utile anche per aiutare i bambini ad avere meno paura dell’apparecchio, soprattutto se sono timorosi all’idea di doverlo portare sui denti. L’interfaccia dell’applicazione è piuttosto semplice e molto intuitiva, tanto che anche i bambini stessi possono divertirsi da soli utilizzando l’app.

La foto può essere caricata dalla galleria del telefono oppure scattata sul momento. Poi, dopo aver sistemato l’apparecchio sul sorriso, si può caricare l’immagine sui principali social network per condividerla con amici e parenti e riderne insieme a loro. Brace Face può essere scaricata da iTunes al costo di 99 cents. Grazie alla gamification, insomma, l’utile diventa dilettevole e ciò che annoia oppure incute un po’ di timore può diventare un’opportunità di divertimento per i più piccoli, rendendo di conseguenza più semplici le cose ai genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *