Samsung Galaxy Grand Max e Samsung Galaxy A7 saranno prodotti in Corea del Sud con il Samsung Galaxy A5

Le voci dei bene informati affermano che Samsung, nel prossimo 2015 lancerà sul mercato sudcoreano tre nuovi Smartphone; per ora però solo uno è stato annunciato ufficialmente; il Samsung Galaxy A5.

Samsung-Galaxy-Grand-Max- Samsung Galaxy Grand Max

Ma quali sono allora gli altri due dispositivi che usciranno insieme al Samsung Galaxy A5? Il Samsung Galaxy Grand Max e il Samsung Galaxy A7. Le voci su quest’ultimo dispositivo erano già girate in rete, mentre il Grand Max risulta del tutto inedito.

Vediamo allora le caratteristiche di tutti gli Smartphone nominati:

Samsung Galaxy Grand Max: (SMG720N0) dispone di un display LCD da 5,2 pollici HD TFT, un processore 1.2GHz quad-core, 1,5 GB di RAM, una memoria interna da 16 GB, e uno slot per le schede microSD (compatibile con schede fino a 64GB). Il dispositivo è molto sottile, solo 7,9 millimetri, e sarà dotato di una fotocamera principale da 13 megapixel ed una secondaria da 5 megapixel; funziona con Android 4.4 KitKat ed ha una batteria da 2500 mAh. Questo particolare modello di Samsung Galaxy Grand Max sarebbe compatibile con le reti LTE e DMB.

Samsung Galaxy A7: Questo particolare Smartphone potrebbe uscire in tre varianti; SM-A700, SMA700K, e SM-A700L; sarà caratterizzato da un display da 5,2 pollici Full HD Super AMOLED, avrà a bordo Android 4.4.4 KitKat, un processore da 1.5GHz octa-core (probabilmente un Qualcomm Snapdragon 615), 2 GB di RAM, una memoria interna da 16 GB, uno slot per schede microSD, una fotocamera principale da 13megapixel, una secondaria da 5megapixel, ed una batteria da 2500 mAh. Per quanto riguarda le funzioni di connettività, queste includono il Wi-Fi, il Bluetooth ed il GPS. A quanto pare il dispositivo sarebbe molto sottile e leggero, avrà solo 6,3 millimetri di spessore e peserebbe solo 140 grammi. Ora non ci resta che attendere per vederre se le voci sul Samsung Galaxy Grand Max ed il Samsung Galaxy A7 saranno confermate!

 
Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *