Sony Xperia Z4 potrebbe essere annunciato in estate

Nuove indiscrezioni sul Sony Xperia Z4, il nuovo telefono della casa Giapponese potrebbe essere annunciato in estate, e non al MWC come previsto.

Alleged-Xperia-Z4-renders-their-authenticity-cant-be-confirmed-yet.jpg Sony Xperia Z4

Mentre tutti aspettiamo l’annunciato da parte di Sony per quanto riguarda il suo ultimo smartphone top di gamma, Sony Xperia Z4, arrivano nuove indiscrezioni che vorrebbero lo smartphone annunciato non più al MWC 2015. Secondo l’Xperia Blog, che si nel tempo si è sempre dimostrata una fonte attendibile per quanto riguarda il mondo Sony, c’è una buona possibilità che la società non presenti il nuovo top di gamma a questo grande evento. Sembra, infatti, che la Sony voglia annunciare il suo nuovo Sony Xperia Z4 nei mesi estivi.

Non è una notizia unica, infatti alcune voci parlerebbero di una mail trapelata da alcuni dirigendi di Sony che vorrebbe vedere l’annunciato di questi nuovi smartphone top di gamma, o come si dice nella mail, smartphone Z4, in un periodo di tempo che va da maggio a novembre di quest’anno.

Partendo con il primo Sony Xperia Z, uscito ad inizio 2013, Sony ha introdotto sul mercato nuovi prodotti top di gamma ogni, più o meno, 6 mesi. Cosi Sony Xperia Z1 è arrivato a fine 2013, l’Xperia Z2 nei primi mesi del 2014, mentre l’ultimo, il Sony Xperia Z3, verso tardo 2014. Quindi, un annuncio estivo di questo nuovo Sony Xperia Z4 sembra molto strano poichè verranno sforati i 6 mesi a cui Sony ci ha abituato. Forse Sony non è ancora pronta a lanciare il suo nuovo Sony Xperia Z4.

Secondo le indiscrezioni che ci arrivano oramai da molto tempo, il nuovo Sony Xperia Z4 dovrebbe godere di un display con risoluzione Quad HD, un processore SnapDragon 810 octa core con un clock non meglio specificato, e una fotocamera da ben 21 MP con un nuovo sensore Exmor RS IMX230

 

Cosa ne pensate di questo ritardo da parte di Sony Xperia Z4? Una cattiva idea, oppure un motivo per poter lavorare meglio ed offrire un prodotto eccezionale?

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *