Apple alla ricerca di dipendenti Samsung per chips e iCar

In questi giorni, i media coreani hanno riportato una notizia che sembrava il classico rumor sulla rivalità Samsung e Apple, al centro del tema erano i professionisti di Samsung, quindi i suoi lavoratori, praticamente braccati da Cupertino per implementare il suo reparto di ricerca e innovazione.

Apple vuole all’interno della sua squadra ex dipendenti di Samsung per diversi elementi come chips, processori e innovazioni legate alla multimedialità dell’automobile. Gli ex dipendenti di Samsung li pagherebbe con fior di stipendi, quindi la loro richiesta è allettante e i media asiatici hanno riportato che Samsung ha accusato Apple di furto non solo dei lavoratori ma, in maniera indiretta, anche di idee e competenze.

server_hi_tech_1920x1080_14202

Un portavoce interno di Samsung ha infatti dichiarato: “Una parte del nostro personale è stata assunta da Apple. Lavorano adesso nella sede centrale di San Jose, in California. A questi dipendenti viene data una grande libertà nel loro lavoro. Apple preferisce assumere gli esperti in chip di Samsung perché sono molto diligenti, bravi nel loro lavoro e pronti ad apprendere nuove cose”. Fin qui, dunque, Samsung sottolinea la qualità professionale dei propri dipendenti ma aggiunge un elemento importante. Sempre il portavoce del colosso coreano ha infatti dichiarato: “dato che i veicoli elettrici sono una novità, Apple ha bisogno di brevetti ed esperti nella tecnologia delle batterie. Le migliori aziende hanno contattato gli esperti di Samsung, individualmente, e penso che questo scambio di personale possa essere una vincita per entrambi”.

Non è una cosa così strana sentir parlare della presenza di più nomi hi-tech all’interno di un nuovo dispositivo o prodotto, Sony ad esempio è presente con i suoi sensori in molti dispositivi competitor, compresi Apple e Samsung. Qui si parla però di un’altra cosa, dipendenti e lavoratori cresciuti dentro ad un’azienda che si trasferiscono in un’altra portando la loro competenza, preparazione ed esperienza acquisita.

Di solito, questo genere di notizie trattano una singola persona, in genere un ex dirigente o responsabile di area, in questo caso Samsung parla di più persone dei suoi uffici o laboratori acquisiti da Apple. Si tratta di una realtà quasi normale all’interno di una dinamica produttiva glocal e super tecnologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *