Apple in Tribunale per i diritti d’autore

Si parla di nuovo della Apple in Tribunale. L’azienda, come molte grandi società informatiche, ha dovuto più volte affrontare le Corti per problematiche di diverso tipo. In questo caso si tratta dell’accusa di aver utilizzato delle invenzioni, con tanto di brevetto, di un’azienda texana senza permesso.

Apple in Tribunale

 

La giuria federale avrebbe richiesto alla Apple di pagare ben 532.9 milioni di dollari per le accuse. La Smartflash, azienda che ha portato la Apple in Tribunale, aveva richiesto 852 milioni di danni, quando la Apple aveva indicato come il prodotto ne potesse valere al massimo 4.5. La giuria ha, infine, rigettato le indicazioni della Apple, la quale sosteneva di non essersi avvalsa delle invenzioni dell’azienda texana e aveva aggiunto come gli stessi brevetti sul prodotto non fossero validi.

La disputa riguarda proprio i diritti in merito alla gestione di un prodotto e all’invenzione correlata ad un sistema di memorizzazione dati e di gestione di alcune informazioni per il pagamento online da parte degli utenti. Smartflash indica come la Apple abbia utilizzato la sua invenzione per applicazioni quali Game Circus, Coin Dozer e 4 Pics 1 Movie, mentre la Apple si è opposta alle accuse.

In particolare, la Apple in Tribunale ha indicato come l’azienda texana non abbia impiegati, non abbia un’effettiva sede negli Stati Uniti e stesse cercando di utilizzare il sistema dei brevetti per guadagnare dei diritti su tecnologie utilizzate dalla stessa Apple.

La Smartflash, dal canto suo, richiedeva una cifra così alta in relazione alle percentuali di vendita raggiunte dalla Apple in merito ai prodotti correlati con la tecnologia utilizzata. Inoltre, sosteneva come l’azienda avesse intenzionalmente violato i brevetti.

Ora si vedrà come si concluderà questa causa che vede la Apple in Tribunale contro gli inventori texani.

 

 
Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *