OnePlus One, scatti a 50 megapixel senza root

In attesa del modello di seconda generazione e, più verosimilmente, del nuovo sistema operativo Oxygen OS, arrivano interessanti novità per tutto quel che concerne la fotocamera del chiaccheratissimo OnePlus One: qualora non aveste sostituito la CyanogenMod 11S con una ROM di terze parti – fattispecie non impossibile, tra l’altro, considerata l’attenzione che gli sviluppatori hanno rivolto verso il flashship cinese – potrete infatti scattare foto ad una risoluzione di ben 50 megapixel, features mutuata da alcuni smartphone di casa Oppo, come il Find 7 ed il Find 7a. Ma la cosa più importante è che per far questo non si necessita di permessi di root.

OnePlus One

Tale peculiarità è stata resa possibile grazie all’intuizione di uno dei tanti sviluppatori su XDA, che ha traslato l’applicazione fotocamera dei sopracitati device a firma Oppo su OnePlus One con a bordo CyanogenMod 11S. Questa particolare applicazione, per tutti coloro i quali non la conoscessero, permette infatti agli utenti di scattare foto fino a 50 megapixel in virtù di una tecnologia d’interpolazione dell’immagine.

La complessità della detta operazione si attesta su livelli abbastanza bassi: sarà infatti sufficiente installare su OnePlus One l’apk della fotocamera di Oppo – senza permessi di root – in aggiunta ad alcuni plug-in, anch’essi tramite .apk. Niente di più semplice. Tra le varie features dell’app fotocamera possono altresì annoverarsi la registrazione di video in formato 4K con supporto avvio/pausa, registrazione in HDR, lo slow-motion, il burst-mode, oltre che alcuni controlli per impostazioni ISO ed altre peculiarità ancora.

Potrete provare voi stessi seguendo le istruzioni contenute nel forum di XDA.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *