Presto uno smartwatch Asus senza Android Wear?

Potremmo veder presto un debutto ufficiale di uno smartwatch Asus senza Android Wear a bordo? Secondo alcuni rumors, esplosi in rete nelle ultime ore, potrebbe anche essere una ipotesi plausibile e praticabile. Dopo Asus Zenwatch, elegante device immesso sul mercato ad un prezzo pari a 199 euro, il produttore taiwan potrebbe così rimpinguare il proprio portfolio di indossabili con un nuovo orologio equipaggiato da un sistema operativo proprietario, presumibilmente basato sui dettami della ZenUI che ormai abbiamo imparato a conoscere.

smartwatch Asus

Uno smartwatch Asus, dunque, che potrebbe andare a duellare con le proposte del rivale Samsung, basate ormai su Tizen, OS che il brand coreano ha inserito lo scorso anno nei propri indossabili ed esplosi proprio in occasione del Mobile World Congress.

L’occasione di fuoriuscire dai sempre più stringenti dettami di Android e catapultarsi “in proprio” sembra sia una suggestione che stia accarezzando parecchi produttori, allorchè anche LG – oltre che la sopra menzionata Samsung – adotterà a stretto giro di posta un proprio sistema operativo, nello specifico WebOS che dovrebbe far debutto, tanto per cambiare, all’interno di un nuovo indossabile. La patnership con Google non sembra comunque a rischio, a conferma del buon lavoro che Asus ha orchestrato con Nexus 7, Nexus 7 (2013) e, in ultimo, Asus Zenwatch.

Potrebbe anche essere il 2015 l’anno foriero ad un nuovo smartwatch Asus. Ma che monti Android Wear od una soluzione proprietaria sarà soltanto il tempo a chiarirlo.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *