Project Ara: Google ha creato una batteria rivoluzionaria

Risale al mese scorso l’annuncio di Google circa la creazione del primo Project Ara creato dal team SolidEnergy che sarà disponibile in commercio entro la fine dell’anno. L’azienda però ha fatto una scelta strategica di vendita, scegliendo un piccolo mercato per avviare un progetto sperimentale; quindi al momento questo nuovo dispositivo sarà offerto solo a Puerto Rico.

Project ara SolidEnergys-battery-tech

Il Project Ara è un progetto basato sulla creazione di uno Smartphone modulare, il Spiral 2, con  l’hardware diviso in vari pannelli sostituibili che possono essere liberamente attivabili a piacere dall’utente. Ora ti chiederai, ma la batteria? Che capacità potrà avere? Dopotutto un piccolo modulo può contenere solo molte cellule; sembra invece essere il contrario, perchè il dispositivo, offrirà lo stessa capacità delle altre batterie ma in uno spazio minore, sarà quindi più piccolo del 20% o 30%.

SolidEnergy, lo start up fondato nel 2012, fino ad oggi è stato al lavoro per cercare di migliorare le prestazioni della batteria; ora sappiamo che Google, con il Project Ara è riuscito a sviluppare un anodo metallico super sottile con il doppio della densità di energia di grafite e di silico-anodi attualmente utilizzati sulle altre batterie; questo permette alle stesse di sembrare senza anodi, potendo così ridurre le batterie fisiche della metà delle dimensioni.

SolidEnergy afferma che sarà pronta a commercializzare la batteria rivoluzionaria creata dal Project Ara nel 2016 e cercherà anche di vendere il suo prodotto anche ad altri importanti produttori;  inoltre sappiamo che nel 2017 SolidEnergy cercherà di estendere le proprie soluzioni anche per il mercato delle auto elettriche.

 
Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *