Samsung VS Xiaomi nelle statistiche IDC, seguono Apple, HTC e Lenovo

Samsung VS Xiaomi, quali sono i brand di smartphone che vanno di più all’interno del mercato cinese? Abbiamo parlato di Samsung e Xiaomi, una sudcoreana e l’altra cinese, ma dobbiamo considerare anche Apple, il nuovo Nokia, Sony, LG.

IDC periodicamente pubblica delle indagini statistiche di mercato e ci illumina su quale sia la situazione odierna. Samsung nel mercato cinese precipita con le vendite per il quarto quadrimestre del 2014, Xiaomi è in vetta alle classifiche e supera persino Apple che con i suoi iPhone è un brand molto ricercato dalla gioventù cinese.

Batteria Samsung Galaxy S6

Samsung VS Xiaomi in Cina, a cosa è dovuto il calo? Sicuramente ad un miglioramento della qualità costruttiva di Xiaomi che ha presentato dispositivi innovativi, con qualità fotografiche eccellenti, risoluzione display e touch rapide e intuitive. Superano persino Huawei che ha presentato un dispositivo rivoluzionario rispetto al suo standard, parliamo dello One M8, ma non così eccellente da spiccare il volo con i numeri, per lo meno nel corso del 2014. La scala sio presenta esattamente come la vedete nello schema qui sotto e riportato da Phone Arena.

Phone Arena

Lenovo si presenta al quarto posto con sorpresa non essendo proprio specializzato nella produzione di smartphone, vedremo nel corso dell’anno che cosa succederà con l’acquisizione di Motorola e del suo reparto Mobile e su cui, ricordiamo, Google conserva una percentuale per via della ottimizzazione Android.

Xiaomi Hongmi Redmi 2 4G 2015-02-06 16.26.12

Samsung VS Xiaomi in Cina. Tornando a Samsung, come negli scorsi anni deve competere anche nel mercato cinese con prodotti di medio e basso prezzo che mettono in difficoltà i numeri della sua gamma di smartphone Galaxy. Presenterà a marzo il suo Samsung Galaxy S6, un dispositivo che eleva tutte le caratteristiche tecniche e di stile finora adottate da Samsung.

Il colosso deve letteralmente spaccare sul mercato, sorprendere gli investitori e lo sta facendo lavorando su una fotocamera da 20 megapixel, sui materiali ultraresistenti e pregiati, sul processore prodotto in casa, in questo modo ottimizza sicuramente i costi di produzione ma deve anche investire di più nelle risorse interne per produrre un SOC qualificante e che non si presenti un flop come l’Exynos 5 da tutti criticato perché troppo lento e surriscaldante, quest’ultima un’accusa rivolta da Samsung a Qualcomm.

Tutti questi costi e queste innovazioni si potrebbero riflettere sul prezzo essendo il Samsung Galaxy S6 il nuovo top di gamma, non è detto però che sia il mercato low cost ad incidere sul successo di un prodotto device essendo che anche gli altri colossi stanno lavorando sulle qualità tecniche dei propri dispositivi e in questo momento si vive quasi una gara dei grandi numeri per le risoluzioni pixel, le dimensioni, i sensori delle fotocamere, gli storage e le Ram.

Fonte: PhoneArena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *