WhatsApp sospeso in Brasile

whatsApp si trasforma in ChatSimWhatsApp, il famoso servizio di messaggistica più utilizzato sugli smartphone ha subito una bella battuta d’arresto nel paese sudamericano a causa, purtroppo, di una brutta storia riguardante un possibile caso di Pedopornografia!

Un giudice in Brasile ha deciso di ordinare una sospensione di WhatsApp a causa del rifiuto dell’app di messaggistica di aiutare le autorità preposte ad accertare le vicissitudini di un brutto caso successo nel Paese; quindi il giudice ha pensato bene di applicare al caso la legge brasiliana e quindi sospendendo WhatsApp che sembrerebbe non aver fornito gli elementi necessari agli inquirenti.

Secondo una fonte anonima, il caso ha coinvolto “foto sessualmente esplicite di bambini sull’app”, quindi un caso molto delicato e poiché WhatsApp che fa capo all’azienda Facebook non ha un ufficio proprio brasiliano, l’ordinanza del tribunale è stata presentata agli operatori wireless.

SindiTelebrasil è stata allertata della sentenza, la quale è un’organizzazione che rappresenta i vari operatori brasiliani e proprio tale azienda avverte che la sospensione del giudice potrebbe comportare gravi problemi di comunicazione a milioni di brasiliani che usano quotidianamente l’applicazione sia a livello professionale che personale.

Nonostante il giudice Luiz de Moura Correia ha ordinato la sospensione all’inizio di questo mese, l’applicazione continua a funzionare normalmente in Brasile solo perché è stato presentato ricorso, ma se anche in appello WhatsApp dovesse perdere, sarebbero dolori; infatti l’azienda non ha voluto commentare l’ordinanza del tribunale proteggendosi dietro un “no comment”!

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *