Attacchi Informatici: la Cina al primo posto

Attacchi Informatici e “intrusioni” non gradite hanno colpito anche voi almeno una volta? Sembra che la fonte della maggior parte delle attività illegittime relative agli attacchi stessi sia la Cina, almeno secondo l’ultimo report diffuso da Akamai, provider di servizi cloud.

 

Attacchi Informatici

Il report, che prende il nome di State of the Internet q4 2014, indica come la Cina sia stata, almeno durante lo scorso anno, la fonte del 41 percento degli Attacchi Informatici relativi alla rete, mentre gli Stati Uniti si piazzano al secondo posto, ma solo con il valore del 13 percento, una cifra ben distante dal primo posto occupato dai “colleghi” cinesi.

La percentuale per la Cina è comunque scesa, poiché in precedenza si parlava del 49% degli Attacchi Informatici provenienti dal territorio orientale.

Sembra che la vittima della maggior parte degli Attacchi Informatici sia la Porta 23 Telnet, che ha visto un numero di intrusioni maggiore di 2.5 volte rispetto al passato indicate nell’ultima rilevazione.

Questo, secondo il report, starebbe ad indicare una tendenza maggiore negli attacchi verso quelli che sono gli “ingressi illegittimi” ai profili privati degli utenti cercando prima di penetrare all’interno del sistema, e poi di carpire le informazioni riservate di chi lo sta utilizzando, compresi login e password di diverso tipo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *