DontSpy, l’app che rileva microspie

Se credete che il mondo della telefonia mobile sia un ricettacolo di insidie per la nostra privacy, ecco che l’Apple è pronta a smentirvi. Una nuova app degna di James Bond, in grado di rilevare le spie, i microfoni e le videocamere nascoste è stata lanciata per l’iPhone. Con DontSpy si sarà in grado di controllare l’ambiente in cui ci si trova.

dontspy

Il funzionamento dell’app è semplice, ma allo stesso tempo, all’avanguardia. Ogni dispositivo come altoparlanti, microfoni o telecamere ha all’interno un magnete. Gli smartphone della Apple sono dotati di un magnetometro il cui utilizzo è finalizzato al funzionamento della bussola.

Questo dispositivo è anche in grado di rilevare la presenza di magneti presenti in questi apparecchi, scartando altri oggetti metallici o il naturale magnetismo del nostro pianeta. Il particolare rilevatore è installato in alto a destra dello smartphone. Per utilizzare DontSpy basterà cliccare su “Start” dirigendo lo smartphone nei vari ambienti di una stanza e nei punti in cui si sospetta si trovino microspie.

Ogni tipo di emissione elettromagnetica provenienti dalle “microspie” sarà facilmente individuabile grazie a questa funzionalità anche se i dispositivi non sono attivi. Un’altra particolarità è che il rilevamento sarà possibile anche attraverso muri, strutture in legno o qualsiasi barriera che copre gli apparecchi. L’app è disponibile per iPhone 3GS con un costo di 0,99€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *