Requisiti minimi di Windows 10: Ecco tutti i dettagli per PC e smartphone!

Il nuovo OS di Microsoft è ormai nell’aria e le notizie della sua diffusione e sulle varie piattaforme si alimenta ogni giorno di più, ma ecco i requisiti minimi di Windows 10! Il nuovo sistema operativo di Microsoft come sapete, verrà rilasciato in maniera ufficiale e completa, in estate, e sarà disponibile sia per PC che per smartphone/tablet.

Win10_Windows_ProductFamily_Web Samsung Galaxy S6 Active

Windows 10 sembra essere la vera rivoluzione, che numerosi utenti attendono dopo Windows 7, in grado di offrire un esperienza d’uso ottimale in tutte le piattaforme su cui viene installata. Ormai sappiamo molte cose su questo nuovo O.S. tranne un piccolo ( grande ) particolare, ovvero i requisiti minimi d’installazione. I requisiti minimi, come vedrete, cambieranno a seconda del dispositivo su cui andrete ad installarlo, a seconda del display ( risoluzione ) e a seconda del tipo di hardware (RAM in particolare ). Ma andiamo con ordine ed analizziamo tutti i punti.

Windows 10 per smartphone

Windows 10 per smartphone o Windows Phone 10 ( il nome non è ancora ufficiale ), verrà rilasciato per tutti i dispositivi che permettono di far girare Windows 8.1, quindi praticamente tutti i nuovi Lumia. Ecco i requisiti minimi:

  • Il quantitativo di RAM minimo è pari a 512 MB;
  • Il quantitativo di storage minimo è pari a 4GB;
  • Windows 10 supporterà schermi con diagonali compresa tra i 3″ ai 7.99″;
  • Windows 10 supporterà risoluzioni superiori a quella FullHD;
  • Supporto ai nuovi SoC Qualcomm

image_new

WINDOWS 10 per desktop

Windows 10 ovviamente verrà rilasciato anche sul vostro PC desktop o tablet ( in quest’ultimo caso avrete l’esperienza Windows come su PC ). Ecco i requisiti minimi :

  • La versione a 32-bit richiederà 1 GB di memoria RAM e 16 GB di memoria di storage
  • La versione a 64-bit richiederà 2 GB di memoria RAM e 20 GB di memoria di storage
  • Supporto ai nuovi Processore Intel Bay Trail

Insomma Windows 10 non vuole lasciare niente al caso, e chiarisce tutto ciò che non era chiaro in precedenza, allargando quindi la compatibilità con numerosissimi dispositivi, smartphone e PC. Non ci resta che attendere il prossimo semestre, per provare il nuovo OS di Microsoft! Voi lo installerete sulle vostre macchine?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *