Fotocamera LG G4, features nel dettaglio

La fotocamera LG G4 è indubbiamente il reparto cui il brand coreano ha maggiormente posto attenzione e dedizione e, per converso, quello più chiacchierato in rete nel corso delle ore immediatamente successive alla presentazione ufficiale. Vale dunque la pena ricapitolare con calma quelle che sono le peculiarità principali, per capire se davvero detto reparto presenterà migliorie rispetto al passato e se potrà addirittura ridefinire le potenzialità degli smartphone su tale versante.

fotocamera LG G4

La fotocamera LG G4 si staglia innanzitutto per un’apertura del diaframma da record, giacché il valore di 1.8 rappresenta attualmente la punta mai toccata su di uno smartphone (al contrario invece delle fotocamere). Soltanto i nuovi Galaxy S6 Flat ed EDGE di Samsung – che, affine al discorso, offrono un ottimo comparto multimediale – sono capaci di “tallonare” detto valore, fermandosi ad una apertura focale di 1.9. Per converso, vi è stata altresì una piccola aggiunta inerente al quantitativo di megapixel, portato adesso a 16 contro i 13 megapixel messi in mostra dal precedente LG G3; significativo, a tale stregua, l’aumento della potenzialità della fotocamera frontale, il cui valore è di 8 megapixel, in linea con la prassi sempre più dilagante dei selfies. La messa a fuoco laser automatica della fotocamera LG G4 è stata inoltre impreziosita da un sensore spettro di colori, oltre che portare in dote una veste software completamente rivista nella quale spicca la presenza di una modalità manuale, in ossequio alle esigenze dei professionisti ed amatori. Ma analizziamo nel dettaglio le sopracitate caratteristiche, in aggiunta a brevi video realizzati da LG.

1. Sensore spettro di colori
Trattasi di un’aggiunta importante che porta a livelli ancor superiori l’ottimo lavoro orchestrato con il G3, che come ricorderete si eleva sulla concorrenza per la sua messa a fuoco fulminea. Con il sensore spettro di colore CSS, la fotocamera LG G4 sarà capace di rilevare la luce presente dentro il contesto, valutare il tipo di luminosità al fine di rilevare il punto di bianco ottimale, così da restituire colori realistici e ben bilanciati.

2. Basse condizioni di luce
L’apertura focale della fotocamera LG G4 consentirà al sensore di catturare più luce, regalando una migliore riproduzione dei colori nella scena catturata in condizioni di luce non ottimali. Vale la pena guardare il video realizzato da LG su tal fronte per capire concretamente le differenze.

3. Lunga esposizione
La modalità manuale è indubbiamente una delle features più sfruculianti per gli amanti della fotografia. Nel novero dei settaggi che potranno esser regolati a seconda delle condizioni, vale la pena richiamare la possibilità di scegliere la velocità dell’otturatore. Il video di seguito illustra il suo funzionamento.

4. Selfie
La mania dei selfies è esplosa incontrollabilmente, dunque anche la fotocamera LG G4 muove da questa prospettiva. Unitamente alle potenzialità del comparto frontale, il brand coreano ha previsto la possibilità di attivare la fotocamera frontale semplicemente facendo un apposito gesto con la mano. Non una features esclusiva ma comunque particolare ed utile per scattare tre selfies con due secondi di pausa tra uno scatto e l’altro.

Insomma, le novità sono davvero importanti e mirano a settare la fotocamera LG G4 tra le più performanti – se non la più performante – del segmento degli smartphone. Non ci resta dunque che attendere il debutto del device, previsto agli inizi di Giugno, per capire se le buone premesse saranno confermate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *