I successi di Microsoft Q3 2015, con Lumia e Surface Pro 3 vendite al top

Il bilancio Q3e 2015 presentato da Microsoft mostra un risultato positivo per i suoi Lumia e Surface Pro 3.

Questo grande cambiamento apportato da Satya Nadella, l’acquisizione del brand Ex Nokia, il lancio di questi innovativi portatili ultratouch piaccono al mercato, alla clientela, alle imprese. In termini di vendita, i Lumia e i Surface Pro 3 stanno dando molta soddisfazione all’azienda che promette ulteriori migliorie in vista dell’arrivo del suo incredibile e innovativo Windows 10.

microsoft

Ma andiamo a vedere proprio i numeri di questo trimestre di Microsoft il quale ha totalizzato un fatturato di 21,7 miliardi di dollari per un reddito netto di 4,98 miliardi di dollari. I ricavi sono aumentati del 6% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso ma l’utile netto è invece calato del 12%. Nonostante il calo degli utili, gli smartphone Lumia e la linea di ibridi Surface sono andati molto bene accanto a risultati straordinari del settore cloud. La connessione tra i dispositivi piace alle aziende ma anche all’utenza normale; la possibilità di poter condividere tutti i file e i dati facilmente sta spingendo molti a provare i prodotti Lumia e l’ultrabook Surface Pro 3.

Il cloud computing è la nuova sfida di Satya Nadella e i risultati odierni fanno comprendere come bisogna ottimizzare i servizi legati alla nuvoletta digitale. Forse maggiori delucidazioni verranno fornite il 29 aprile durante la conferenza Build. Analizzando nel dettagio i numeri delle vendite, il Surface Pro 3 ha portato a Microsoft un netto utle di 713 milioni di dollari, un numero che rappresenta un aumento del 44% rispetto allo stesso periodo del’anno precedente. Microsoft non ha tuttavia fornito numeri esatti su quante unità sono state vendute.

Per i Lumia arriva un risultato di trimestre positivo con 8,6 milioni di smartphone venduti ad una percentuale positivo di 18% rispetto all’anno precedente. Se da una marte aumentano le vendite Lumia con la promessa di sviluppare nuovi smartphone Windows 10 ad alta fascia, dall’altra sono calate le entrate realtive a Windows Phone e ancora il mercato dei Personal Computer presenta un calo di vendite del 22%. Il momento di transizione verso la nuova release universa Office forse incide su questo andamento e si risconta tuttavia un aumento degli abbonamenti consume di Office 365 arrivati fino a 12,4 milioni di concessioni.

Anche il gaming non è ancora chiaro nei suoi numeri, sappiamo però che le entrate delle piattaforme XBox siano calate del 24% influenzate forse dal successo della PS4 di Sony.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *