Microsoft assumerà persone affette da autismo

La Microsoft vuole fare un passo avanti nel consentire una maggiore integrazione delle persone che sono affette da autismo. In particolare, sta avviando un progetto per assumerle collaborando con la Specialsterne, un’agenzia interinale che si occupa sia di formare sia di collocare nel mondo del lavoro coloro che si trovino a convivere con l’autismo.

Microsoft

Il programma di inserimento della Microsoft inizierà il prossimo 10 maggio con l’assunzione di dieci persone in totale.

L’obiettivo dell’azienda, oltre a quello legato alla integrazione, è anche quello di consentire una maggiore rappresentatività all’interno del proprio team, anche per coloro che si trovino ad avere questa difficoltà- Così come coloro che sono affetti da autismo possono essere tranquillamente clienti di Microsoft, l’azienda vuole anche averli nelle proprie fila a livello lavorativo.

La Microsoft è famosa da tempo per l’impegno a favore delle famiglie delle persone autistiche. Nel 2001 ha esteso la propria polizza medica per consentire ai dipendenti di sottoporre i figli a particolari terapie dedicate proprio a questa sindrome. Inoltre, ha portato avanti programmi di formazioni per i dipendenti in modo che potessero essere in grado di interagire proprio con gli autistici.

Questa iniziativa lodevole è un ulteriore passo avanti a favore dell’integrazione per persone che hanno il diritto di condurre il più possibile delle vite normali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *