Nexus 5 Lollipop 5.1, ecco il crash che ha fatto infuriare gli utenti

L’aggiornamento Nexus 5 Lollipop 5.1 ha destato un po’ di preoccupazioni perché la recente release Android ha creato un bug che ha inciso sull’suo dell’applicazione fotocamera.

Ce lo racconta PhoneArena che ha ripreso a sua bota d un Forum dedicato al dispositivo. In seguito all’ultimo aggiornamento Nexus 5 Lollipop 5.1 sembra che sia impossibile aprire o tenere aperta l’applicazione delle fotocamera perché entra in crash. Questo problema era stato riscontrato già nelle unità del Nexus 7 ed era stato risolto, adesso sono gli utenti NExus 5 a segnalare il crash della fotocamera a seguito dell’installazione del software 5.1.

Google nexus 5 lollipop

Il rapporto spiega così il crash aggiornamento Nexus 5 Lollipop 5.1. Il bug si presenta subito dopo la ricezione di Androdi 5.1, l’applicazione fotocamera Nexus 5 si chiude con un messaggio che considera l’applicazione di terze parti non identificate come Twitter, Snapchat, Instagram. In sostanza, il sistema pensa che si sta usando il servizio di autoscatto interno a questi servizi e non la fotocamera dello smartphone e per questo entra in default. Il problema può essere risolto solo temporaneamente riavviando il dispositivo e a volte resettando il sistema, ma dopo il problema si può ripresentare.

E’ uno dei tanti problemi che si riscontrano con l’aggiornamento Lollipop 5.1, Google dovrà provvedere rapidamente a risolvere il bug fix. Gli utenti che hanno ricevuto l’aggiornamento Nexus 5 Lollipop 5.1 raccontano che sono stati costretti ad effettuare due o più riavvii per poter far lavorare di nuovo le loro fotocamere. Non è il primo problema che Google si ritrova a dover affrontare con il Lollipop 5.1, un aggiornamento che è arrivato in maniera veloce rispetto al primo Lollipop lanciato poco meno di un anno fa. Google in genere è veloce nell’inviare aggiornamenti correttivi di Bug fix quindi speriamo che per quando arriverà in ITalia l’aaggiornamento Nexus 5 Lollipop 5.1 questo problema possa essere risolto.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *