Papa Francesco un papa moderno, all’asta il suo iPad per 30.000 $$

Il NY Post oggi pubblica una chicca davvero interessante e si tratta dell’iPad usato da Papa Francesco. Pare infatti che la sua tavoletta regalata ad un sacerdote uruguaiano viene messo all’asta per un valore di 30.000 dollari, il ricavato sarà destinato a progetti sociali, umanitari e di solidarietà.

Papa Francesco ha caratterizzato fin da subito la sua opera con un rapporto moderno e comunicativo con i nuovi mezzi di comunicazione. Il predecessore Benedetto aveva provato ad avere un rapporto con i fedeli e con il cosiddetto Popolo della Rete ma non ha avuto lo stesso successo che ha l’attuare pontefice. Papa Francesco ha iniziato il suo operato terminando la prima messa con il saluto e la benedizione di chi lo seguiva dalla televisione e da Internet. I nuovi mezzi di comunicazione e la Rete li utilizza con coraggio per diffondere messaggi. E’ uno stile, una freschezza e una necessità ma parliamo del Web non degli strumenti che sono importanti ma non devono diventare la nostra schiavitù.

Papa Francesco si è caratterizzato anche per azioni pratiche di aiuto e ascolto e il regalo dell’iPad è uno di quei gesti moderni e attuali che rendono efficace il suo modo di aiutare.

L’iPad di Papa Francesco è stato messo all’asta in Uruguay, per la precisione a Montevideo, dal liceo Francisco de Paysandui che l’aveva ricevuto in dono da un sacerdote, Gonzal Aemilius al quale era stato consegnato proprio da Papa Francesco.

Il tablet era stato regalato al pontefice da Mons. Ruiz, responsabile dei servizi Internet del Vaticano, nel marzo del 2013, nel corso dell’udienza che l’allora appena eletto al soglio pontificale aveva concesso ai giornalisti.

NY Post lo mostra e vediamo con la sua scritta posteriore che certifica di essere appartenuto al Papa. Il sacerdote ha utilizzato questo strumento per finanziare un’iniziativa di solidarietà e così ha messo all’asta il dispositivo. 30.000 dollari sono tanti ed infatti l’iniziativa da principio è fallita, ma poi il sacerdote coraggioso ha trovato un’acquirente tramite asta su E-Bay che si è aggiudicato il prodotto. Il denaro servirà a finanziare un progetto educativo al liceo Francisco de Paysandui, a 370 km dalla capitale Montevideo.

Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *