Smartphone controllato con lo sguardo con un brevetto Samsung

Il colosso coreano è sempre al lavoro su nuove tecnologie e un nuovo brevetto Samsung, rivela la tecnologia secondo la quale uno smartphone viene controllato con lo sguardo. Sebbene esista già in casa Samsung qualcosa di molto simile,  vista per esempio su Samsung Galaxy S3, la nuova tecnologia sarà ancora più rivoluzionaria e permetterà di gestire molte parti del sistema, tramite la tracciatura oculare.

Controllo-occhi definitivo

Rilasciato nel “lontano” 2013, il brevetto è stato perfezionato nei mesi scorsi ed oggi siamo in grado di rivelarvi altri dettagli. Tra le informazioni trapelate, troviamo infatti un nuovo controllo del dispositivo, grazie all’analisi delle palpebre. Infatti sarà possibile interagire con un’applicazione, per esempio chiudendola, tramite la chiusura delle palpebre. Inoltre sarà possibile scorrere una pagine web ( cosa già possibile sul alcuni top di gamma ) in maniera migliore.

La funziona andrà a sostituire sostanzialmente, il tocco sul touch screen, ma siamo certi che avrà tante altre funzioni non ancora evidenziate. A primo impatto potrebbe sembrare qualcosa di inutile, ma potete ben capire che, per persone con problemi agli arti, magari costretti su sedie a rotelle, una soluzione del genere, sarebbe ben accetta.

Stando agli ultimi rumors, questa tecnologia sarà disponibile sul nuovo Samsung Galaxy Tab 10.1, che verrà rilasciato nei prossimi mesi. Per il momento non ci sono nuove informazioni, ma restate in attesa di altre infomazioni. Per il momento che ne pensate di questo nuovo brevetto Samsung? Fatecelo sapere nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *