Android M si rivela domani. Android N nel 2016. E così via…

Android M sarà presentato domani alla Google I/O 2015, l’annuale conferenza sullo sviluppo di Google, e spodesterà Lollipop dal trono del re dei sistemi operativi Android.

Conosciuto internamente come “Macadamia Nut Cookie”, Android M regnerà per un anno quando, nel 2016, verrà a sua volta soppiantato da Android N. Di questo passo, Google è intenzionato a progettare una versione di Android all’anno.android m

Non sono solo semplici voci quelle che circolano sulle nuove versioni di Android, infatti tali indiscrezioni sono confermate da Hiroshi Lockheimer. Il vice presidente del settore ingegneristico di Google conferma la presentazione di Android M nella giornata di domani e ne garantisce una nuova versione ogni anno parlando, a tal proposito, di una “cadenza annuale di grandi novità”. Seguendo questa linea ecco che conosceremo Android N nel 2016, Android O nel 2017, Android P nel 2018, e così via.

Questa particolare cadenza annuale dovrebbe assicurare una cura attenta ad ogni versione prossima di Android, senza perdersi nella frenetica ricerca di ulteriori versioni intermedie che risulterebbero magari incomplete e che verrebbero presentate al pubblico solo per assicurare un’apparente continuo aggiornamento.

Al via dunque il toto nome per Android M. Internamente a Google è conosciuto come Macadamia Nut Cookie (MNC) ma difficilmente verrà presentato con un titolo così lungo (lo stesso KitKat era conosciuto come Key Lime Pie, e anche Lollipop si celava sotto le mentite spoglie di Lemon Meringue Pie). Tra i più quotati ecco allora “Marshmallow” seguito a ruota da “Muffin” e “Milkshake”. Chi la spunterà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *