Design e display edge secondo Samsung

Prendete uno smartphone marchiato Samsung con display edge e osservatelo. Probabilmente non vi sembrerà molto diverso da tanti altri smartphone, e alcuni dettagli li noterete, ma senza soffermarvi troppo. Qui invece vogliamo fermare per un pò il tempo e spiegarvi quanta filosofia e quante idee si nascondono anche solo dietro un semplice display edge.

display edge

Samsung inizia a farlo, dicendo:” Il pittore e architetto austriaco Friedensreich Hundertwasser è noto per il suo rifiuto delle forme geometriche e per la sua passione verso le curve delle spirali”.

Un angolo di 70 gradi che dona equilibrio e stabilità al dispositivo, consentendo di osservare la parte curva laterale senza dover far movimenti da circo con la testa o piegare lo smartphone. La parte laterale, poi, è stata pensata un pò come parte integrante del display principale, una sua continuazione, sebbene sia possibile anche gestire questo fascio di display in maniera separata.

Essa rimane accesa: notifiche, possibilità di accedere ad alcuni funzioni o bloccarne delle altre. Tutto questo, e molto altro, consente di fare il display laterale.

Come molti di voi ricorderanno, il primo smartphone ad essere dotato di display edge fu il Galaxy Note Edge. Un lungo percorso fatto di innovazioni, aggiornamenti e continua creatività, che ha portato fino all’ultimo modello, ovvero il Galaxy S6 Edge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *