Differenze sensore Samsung Galaxy S6 Flat e EDGE

Nelle scorse ore alcuni utenti del forum di XDA hanno segnalato alcune diversità hardware relativamente alla fotocamera del nuovo portabandiera di casa coreana. Per capire quali possano essere le differenze sensore Samsung Galaxy S6 Flat e controparte EDGE viene in soccorso un articolo del sempre attento Sammobile, la cui redazione ha approfittato del fatto che una delle unità a loro disposizione offre una fotocamera ISOCELL in luogo della più canonica Sony IMX240. La motivazione con la quale può esser addebitata questa scelta da parte di Samsung può riscontrarsi presumibilmente nella carenza di sensori a firma Sony, costringendo dunque il brand coreano a ripiegare con un sensore proprietario.

Differenze sensore Samsung Galaxy S6

I test condotti dalla redazione di Sammobile mirano a scandagliare le differenze sensore Samsung Galaxy S6 (entrambi da 16 megapixel, si badi bene), catturando alcune immagini in diverse condizioni di illuminazione. Ad eccezion fatta dell’ultima coppia di foto (nelle quali è stata impostata la modalità HDR), le restanti sono state scattate in modalità automatica, al fine di emulare l’utilizzo di un normale consumatore. Focalizzando l’attenzione alle sequenze, può dirsi che le immagini riprese con sensore IMX240 (dunque quello canonico e, forse, il più utilizzato sui Galaxy S6 Flat ed EDGE in base ai report degli utenti) abbiano colori vivaci e più caldi rispetto a quelli con sensore ISOCELL, mettendo in risalto una maggiore profondità.

Nel caso di elevata luminosità, è il sensore IMX240 a riprodurre forse colori più originali, mentre un discorso inverso può farsi in condizione di scarsa illuminazione, là dove il sensore ISOCELL di Samsung riesce a ribaltare l’esito con colori maggiormente fedeli rispetto alla controparte Sony. Ad ogni modo, è bene precisare che le differenze sensore Samsung Galaxy S6 Flat ed EDGE non minano la qualità di un comparto multimediale che attualmente rappresenta il meglio nel campo Android e, più in generale, tra le soluzioni più valide nell’intero panorama smartphone. Per vedere concretamente le immagini ed appurare voi stessi le diversità tra i due sensori, vi indirizziamo all’articolo di Sammobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *