Google Maps e i risultati “razzisti”

Google Maps avrebbe messo in imbarazzo tutta l’azienda di Google a causa di alcuni risultati che sarebbero stati indicati come razzisti.

Google Maps

In particolare, da qualche giorno scrivendo parole razziste relative agli afroamericani, ed aggiungendo la parola “house” in Google Maps verrebbe indicata la Casa Bianca come risultato. Tutto questo in un periodo nel quale ci si sta già scontrando per le prossime elezioni presidenziali.

Sembra che questa ricerca non funzioni allo stesso modo per tutti gli utenti, ma che sia specifica soprattutto per coloro che si trovino nell’area di Washington D.C., mentre per altre localizzazioni questo “incidente” non si verificherebbe.

Google ha dichiarato di essere al corrente della situazione e di stare lavorando per eliminare questo errore imbarazzante.

Non è la prima volta che Google Maps viene utilizzato in modo irresponsabile e che dà vita a risultati imbarazzanti. Solo il 12 di maggio Google ha sospeso la funzione Map Maker quando alcuni utenti hanno realizzato un’icona di un Android che urinava su un logo della Apple.

Quindi per il momento la customizzazione di Google Maps e l’aggiunta di elementi e risultati da parte del sito sono stati sospesi, in modo da consentire all’azienda di intervenire per evitare ulteriori problemi e con l’obiettivo di risolvere al più presto questa spinosa controversia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *