Microsoft How-Old, arriva l’app su WindowsPhone

Il colosso di Redmond ha rilasciato in data odierna l’applicazione Microsoft How-Old, basata su progetto avviato qualche settimana addietro ed oggetto di chiacchericcio. Vale dunque la pena fare un passo indietro ai fini di una maggiore comprensione dell’articolo: agli inizi di Maggio, Microsoft ha ideato un sito web denominato How-Old per mostrare agli sviluppatori come può esser facile costruire nuove applicazioni basate sui servizi Azure. In buona sostanza, attraverso la rilevazione delle foto personali dell’utente o immagini caricate nel motore di ricerca, il sito sopracitato determinerà alcuni parametri di riferimento, quali età e sesso del soggetto ritratto.

Microsoft How-Old

L’applicazione Microsoft How-Old riprende pedissequamente il funzionamento descritto sopra. Impiegando le nuove API di rilevamento volti, l’applicazione permetterà agli utenti di caricare una foto e di rilevare, sfruttando l’API, il sesso e l’età della persona. Un meccanismo che resta dunque invariato, eccezion fatta per l’assenza della barra di ricerca Bing invece presente sul sito How-Old.net. L’API sembra agire in modo piuttosto lineare ed avanzato, ancorchè bisognerà affinare ulteriormente l’algoritmo per ottenere una rilevazione di età più precisa e, di conseguenza, ridurre al minimo ogni possibile margine di errore.

Microsoft sostiene altresì che le foto caricate dall’utente, anche se i risultati verranno inviati a Weibo, We-Chat o email. Un’applicazione divertente, soprattutto considerando il margine di errore cui l’algoritmo può andare incontro: immaginate ad esempio che il software vi dia un’età di 45 anni quando in realtà ne avete compiuti appena 27. Ad ogni modo, Microsoft How-Old è scaricabile a partire da oggi all’interno dello store di Windows Phone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *