Processori Samsung: dal 2016 parte la produzione a 10nm

I Processori Samsung conosceranno, a partire da fine 2016, un’evoluzione tecnologica del processo produttivo: nascerà infatti la produzione a 10nm.

La nuova frontiera dei 10nm apporterà numerosi vantaggi in campo tecnologico. Tra i più rilevanti citiamo la maggiore potenza del processore, la minore dimensione dei chip e i ridotti consumi di energia.processori samsung

 

I nuovi Processori Samsung a 10nm utilizzeranno della tecnologia FinFET, la stessa che è il marchio di fabbrica degli attuali processori exynos 7420 a 14nm che, per intenderci, è il processore del Galaxy S6 e del Galaxy S6 edge, il più veloce e potente sul mercato degli smartphone Android.

La nuova tecnologia a 10nm sarà disponibile per smartphone ovviamente ma non solo, difatti prenderà piede tra i wearables (si legga smartwatch, google glass e simili), apparecchiature per il network e hardware in generale.

Negli scorsi giorni, durante uno speciale evento dell’International Solid-State Circuits Conference (ISSCC) del 2105, a San Francisco, Samsung ha svelato un wafer da 300mm che si avvale della nuova tecnologia a 10nm, confermando così di aver perfezionato tale innovazione e di essere ormai pronta a lanciarla sul mercato. Per quanto riguarda la concorrenza, è ipotizzabile l’avvento del sistema a 10nm su dispositivi Apple a partire dal 2017. Per quanto riguarda TSMC, la principale avversaria di Samsung nell’ambito dei microcircuiti, la fabbrica con sede in Taiwan testerà i 10nm nei prossimi mesi e ci si aspetta che inizierà a commercializzarla perlopiù in contemporanea con Samsung.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *