Snapdragon 808 vs Snapdragon 810: il primo scalda meno

Snapdragon 808 vs Snapdragon 810: il confronto è presto detto, giacché ha sollevato qualche dubbio la scelta di LG di dotare il proprio portabandiera di un chipset meno performante rispetto ai top di gamma di questo scorcio di 2015 (ivi compreso LG G Flex 2, restando nell’alveo dei prodotti del brand coreano). Eppure, a bocce ferme, la mossa di LG potrebbe avere un senso ed esser stata ponderata nel modo più equo possibile, al netto di benchmarks e hardware di ultimo grido che spesso e volentieri si dimostrano fuorvianti rispetto alla realtà pratica.

Snapdragon 808 vs Snapdragon 810

Eppure, dati alla mano, possiamo snocciolate una realtà incontrovertibile: Snapdragon 808 vs Snapdragon 810 vede il primo scaldare meno rispetto alla controparte Octa-core, non esente da critiche malgrado la presentazione in pompa magna. Pur con qualche perplessità – dovuto a cali di frequenza per via del surriscaldamento – il chipset di LG G4 si comporta in generale meglio rispetto al G Flex 2, ma anche ad HTC One M9, tanto per avanzare qualche paragone con la concorrenza. L’exa-core di Qualcomm riesce infatti a mantenere più a lungo la sua frequenza massima di 1.8Ghz, mettendo in mostra nel lungo periodo un comportamento generale dignitoso rispetto a quanto (non) faccia invece lo Snapdragon 810. Tradotto dunque in soldini, nel caso di utilizzo prolungato del device, LG G4 dovrebbe non andare in difficoltà.

Per quanto concerne invece le prestazioni, le differenze tra Snapdragon 808 vs Snapdragon 810 non sembrano esser così sostanziali. A temperature accettabili, il Socket del G4 riesce grosso modo a tener testa all’octa-core di Qualcomm, prendendo invece il largo quando la soglia del calore inizia ad aumentare: se lo Snapdragon 810 mostra in questo frangente alcune difficoltà, la miglior dissipazione dell’808 fa sì che quest’ultimo si muova in modo costante senza alcun tipo d’impatto sulle prestazioni. Anche qui, nel lungo termine è il nuovo processore del G4 ad avere la meglio. Chiaramente, nel caso in cui si voglia commisurare la mera “forza bruta”, è lo Snapdragon 810 a mostrare tutti i propri muscoli e ad aver meglio sul neonato concorrente, là dove il G4 sembra perder terreno in gran parte dei casi rispetto a HTC One M9. Se volessimo in ultima battuta estendere un confronto con l’Exynos 7420 di Samsung, è plausibile certamente ipotizzare un miglior bilanciamento rispetto allo Snapdragon 808. Dunque, seppur rinunciando all’ultimo hardware, sembra che LG G4 possa sparigliare le carte rispetto ai top di gamma alimentati dallo Snapdragon 810.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *