Vendite Smartphone Asus: 25 Milioni nel 2015

Vendite Smartphone Asus: 25 Milioni nel 2015! Un bell’obiettivo quello di Asus, cioè spedire ben 25 milioni di dispositivi nel solo 2015 e pensare che nel mondo dei cellulari Asus è arrivata davvero da poco tempo, rispetto ad altri colossi del settore!

Nonostante un debole calo nell’ultimo mede analizzato del 2015, il CEO di Asus, Jerry Shen, dice che la società è ancora impegnata al suo obiettivo di spedire fuori dalla fabbrica circa 25 milioni di smartphone nel 2015.

Recensione Asus ZenFone 2 20150414_144935(0)

Le Vendite Smartphone Asus sono in grande ascesa grazie agli ottimi ZenFone 2 (QUI TROVATE LA NOSTRA RECENSIONE), anche se nell’ultimo periodo la società è stata influenzata negativamente da una carenza di moduli RAM 4GB da inserire nei suoi prodotti.

All’inizio di quest’anno, l’Asus ZenFone 2 è stato il primo smartphone ad essere svelato con 4GB di RAM all’interno. Il ZenFone 2 è stato appena lanciato in India in esclusiva per il rivenditore online Flipkart, mentre Asus svelerà il dispositivo in Nord America solo il 18 maggio a New York.

In questo modo, dopo la spedizione di 3 milioni di unità nel corso del primo trimestre, Asus salirà a 4,8 milioni di smartphone in transito per il Q2. Per la prima metà dell’anno, Asus prevede che solo 7,8 milioni di telefonini saranno spediti, ovvero solo il 31,2% dei 25 milioni di unità stimati per l’anno 2015.

Con i problemi della catena di fornitura risolte, l’azienda crede di poter colmare il gap dai 25 milioni nel Q3 e Q4 del 2015 con già 2 milioni di telefoni spediti solo nel mese di Giugno. Per Luglio, Agosto e Settembre del terzo trimestre, Shen prevede per Asus l’invio di almeno 3 milioni di unità al mese per un totale di 9 milioni di telefoni.

Se ciò accaesse, sarebbe poi uno scherzo da ragazzi coprire tra Ottobre e Dicembre i circa 6 milioni di telefoni che mancherebbero per raggiungere 25 Milioni di Vendite Smartphone Asus. Inoltre, Shen aggiunge che Asus sicuramente spedirà 17 milioni di telefoni cellulari al di fuori della Cina durante il 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *