Xiaomi non è più la copia di Apple grazie a Mi Note: parola di Hugo Barra

Tutti sanno che Xiaomi ha trovato ispirazione da Apple in passato. Anche l’azienda stessa non l’ha mai negato al punto da guadagnarsi il nomignolo “Apple della Cina”. Secondo Hugo Barra però quei tempi sono lontani grazie al dispositivo Mi Note, un device che è stato presentato a inizio anno riscuotendo un bel di successo con apprezzamenti a livello internazionale.

xiaomi

Tra le recensioni positive c’è anche quella di Walt Mossberg, ex colonnista del WSJ e fondatore di Re/code. L’ex colonnista ha confessato di essere rimasto colpito dopo aver testato per due settimane un dispositivo che non è neanche disponibile negli Stati Uniti. Mossberg è rimasto molto contento sia per il design che per le performance. La cosa stupisce non poco tenendo presente che Mossberg è noto soprattutto per la sua filosofia pro-Apple.

Barra ha anche dichiarato che secondo lui l’industria degli smartphone cinese, inclusa Xiaomi ovviamente, è riuscita ad andare oltre lo stereotipo della scarsa qualità.

Per Barra, Xiaomi riuscirà a espandersi nei mercati esteri grazie a un’identità concreta e precisa. Di recente abbiamo anche scoperto che l’azienda è pronta a raggiungere Europa e USA con l’apertura di uno shop ufficiale dove saranno proposti auricolari, cuffie, power bank e tanto altro ancora.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *