Display flessibile brevettato da Nokia

Il display flessibile a bordo dei nostri devices potrebbe esser la strada che i vari produttori perseguiranno nel corso di questi anni. Una mera innovazione tecnologica, cui sta sovente dedicando la propria attenzione Nokia Technologies, la divisione volta a valorizzare ed a promuovere i brevetti del brand finlandese. Il sito USTPO (Ufficio Marchi e Brevetti statunitense) ha pubblicato lo scorso 4 Giugno un brevetto che rappresenta un po’ l’archetipo di cui abbiamo parlato in apertura: in particolare, avrebbe ad oggetto un device pieghevole ed impreziosito da un display flessibile.

Display flessibile

Il brevetto mette in mostra come l’idea di un dispositivo di tal genere possa esser diffusa a tutti i settori cardine della tecnologia: smartphone, tablet, ma anche tutta una serie di devices portatili (quali e-book reader, TV a schermo piatto, media player, computer e PDA) la cui scocca mette in risalto una parte pieghevole nella quale troverà spazio il display flessibile. Il pannello sarà dotato di tutti i crismi attuali, in particolar modo i sensori capacitivo, resistivo, ad infrarossi e ad onde acustiche superficiali, estendendo dunque il raggio di utilizzo in molteplici ambiti e settori.

Una strada, quella di dispositivi pieghevoli con display flessibile, già tracciata da altri produttori – lo testimoniano a tale stregua i brevetti pubblicati da Samsung – e che desta dunque attenzione e sviluppo. Potrebbe esser giocoforza una delle novità cui assisteremo nei prossimi anni, sebbene la pubblicazione dei brevetti non corrisponda necessariamente ad una immediata adozione ed implementazione. E’ il futuro, e francamente, non vediamo l’ora diventi parte attuale della nostra vita, unitamente ad altre innovazioni pronte ad emergere da qui ai prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *