Top di gamma Galaxy S6, un cattivo investimento secondo Oppenheimer

Investire Samsung ha sbagliato ad investire il tutto sui suoi top di gamma nella sua ultima strategia commerciale. Lo riferisce una banca di investimenti, Oppenheimer, riferendosi ai nuovi top di gamma Galaxy S6 e S6 Edge.

I nuovi top di gamma Galaxy S6 e S6 Edge erano nati proprio per stupire i mercati e gli investitori in un momento in cui Samsung vive una certa difficoltà tra un mercato di dispositivi low cost che mette in difficoltà la società nel suo mercato originario, l’Asia, e una concorrenza di colossi che è sempre più agguerrita nelle caratteristiche tecniche.

Video Prova Custodia Samsung Galaxy S6 Stilgut UltraSim in Pelle 2015-05-07 20.09.20

Secondo gli ultimi dati le vendite in Cina sono calate del cinquanta per cento nell’ultimo anno, Xiaomi e Apple sono fortissimi come produttori e Samsung riesce con molto difficoltà a pareggiare e competere con questi produttori ed altri importanti.

Samsung ha registrato una vendita per 10 milioni di unità di top di gamma Galaxy S6 e S6 Edge che sono stati spediti soltanto nel primo mese. Un buon risultato ma con un milione sotto per performance del Galaxy s5 uscito lo scorso anno. La Oppenheimer ha analizzato l’andamento di vendite dei nuovi top di gamma Galaxy S6 e ne ha tratto le seguenti considerazioni.

Se guardiamo il top gamma Samsung del 2015, il Galaxy S6 Edge, vediamo che tutta la sua differenziazione è hardware: CPU potentissima, display curvo, case metallico in stile iPhone, sensore per il riconoscimento delle impronte e fotocamera con OIS. Allo stesso tempo, vediamo solo piccoli miglioramenti nella user experience del software Samsung, e nessun vero valore aggiunto per gli attuali utenti Samsung che possiedono device di precedenti generazioni. Ecco le schema che mostra l’andamento Samsung rispetto ad altri 4 competitor importanti.

image_new

Fonte:dadaviz.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *