Triplicati i dispositivi wearable nel 2015

Se fino a pochi anni fa la tecnologia mobile era rappresentata essenzialmente dagli smartphone, ma quello a cui stiamo assistendo da alcuni mesi, è un vero proprio boom del settore wearable.  Smart watch, smart band, active tracker ed altri dispositivi stanno arricchendo il panorama della tecnologia.

samsung-gear-fit-wearable-tech1

Un segmento di mercato sicuramente utile agli utenti che nel corso del 2015 acquisteranno una quantità di prodotti “indossabili” pari a settantadue milioni. Ad annunciarlo è IDC che descrive, in un grafico, una crescita che in termini percentuali è di ben 173,3 punti. Un aumento che equivale ad una quantità tripla rispetto al recente passato con previsioni di crescita continua nei prossimi anni.

Sarà del 42,6% l’aumento, in media, previsto per ogni anno da qui fino al 2019 quando i wearable spediti in tutto il mondo ammonteranno a 155,7 milioni.

Una netta distinzione però è quella proposta da ICN che divide i prodotti in Basic Wearables e Smart Wearables. Proprio i secondi, cioè quelli che utilizzano le applicazioni di terze parti, sono i dispositivi che conosceranno una crescita maggiore nei prossimi anni. Saranno la Xiaomi e la Fitbit, inizialmente ad esercitare una posizione di predominio sul mercato facendo leva sulla semplicità dei propri prodotti, ma a lungo termine, anticipano i tecnici di IDS, saranno i dispositivi wearable più complessi ad avere la meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *