Whatsapp: secondo EFF, non protegge a sufficienza la privacy

Whatsapp tutela la privacy? L’Electronic Frontier Foundation, EFF, ha pubblicato l’indagine “Who has you back?”, utile a confrontare le politiche di tutela per la privacy dell’utente delle aziende tecnologiche mondiali. WhatsApp ha ottenuto un record negativo, ottenendo una sola stella su cinque.

Whatsapp

Ad avere due stelle c’è soltanto Verizon, l’operatore telefonico statunitense. A tre stelle, invece, si sono Microsoft, Google e tanti altri. Ne esce sicuramente meglio Facebook con quattro stelle. Le uniche ad ottenere cinque stelle sono state Apple Wikimedia, Yahoo!, WordPress, Dropbox, Credo mobile e Sonic.net.

I criteri valutati per la classifica sono le seguenti:

  • Comunica all’utente le richieste del governo
  • Segue le pratiche diffuse e accettate nel settore
  • Protegge l’utente opponendosi alle backdoor
  • Rende pubbliche tutte le norme che riguardano la conversazione dei dati degli utenti
  • Rende pubbliche le richieste di rimozioni dei dati da parte del governo

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *