Apple firma l’American Business Act

Un comunicato redatto direttamente dallo staff della Casa Bianca ha reso pubblico e ufficiale l’impegno preso da ben 13 importanti aziende, tra cui la stessa Apple. L’impegno consiste nel firmare l’American Business Act in presenza del Segretario di Stato John Kerry e altri funzionari.

American Business Act

Un impegno importante che vede queste aziende in primissima fila per la tutela dell’ambiente sempre più minacciato dall’innovazione e dall’avanzare della tecnologia.

L’American Business Act è, quindi, un vero e proprio traguardo per un’azienda come Apple sempre attenta al mondo che la circonda. Il documento in questione obbliga le aziende firmatarie a ridurre di quasi 6 miliardi di tonnellate l’inquinamento atmosferico entro il 2030.

Una sfida enorme, che mette a dura prova le aziende. Tuttavia Apple, assieme a Bank of America, Alcoa, Coca- Cola, Cargill, General Motors, Google, Microsoft, Pepsico, UPS, Berkshire Hathaway Energy, Walmart e Goldman Sachs sono pronti a rispondere alla sfida con investimenti sostanziosi nel ramo delle energie rinnovabili.

Per Apple i compii da affrontare risultano in realtà meno ardui: già da diversi anni, infatti, Apple utilizza elettricità prodotta da distese di pannelli solari, energie rinnovabili che le hanno consentito di ridurre già del 48% l’emissione di anidride carbonica.

L’American Business Act, quindi, per Apple è semplicemente una conferma del percorso intrapreso tempo fà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *