BlackBerry Dallas pronto al debutto: certificazione in tre paesi

BlackBerry Dallas, conosciuto ai più sotto l’appellativo di “Oslo”, sarebbe oramai prossimo al debutto. Le notizie in tal senso ci giungono in virtù della certificazione incassata in queste ore in tre rispettivi paesi: dalla IDA di Singapore, dalla e-Com della Malesia e dalla e-Postel indonesiana. Uno step obbligatorio, che certifica come l’immissione sul mercato di BlackBerry Dallas, etichettato nei report con il nome tecnico SQW100-4, sia praticamente imminente, specie se il prodotto di cui trattasi ricalca pressochè fedelmente le movenze di un device a firma BlackBerry già smerciato, come il Passport.

BlackBerry Dallas

E’ noto infatti che BlackBerry Dallas non dovrebbe discostarsi troppo dalle caratteristiche salienti dello smartphone sopra menzionato, sia in termini estetici che di componenti hardware collocati sotto la scocca realizzata in un mix di metallo e plastica. In particolare, la dimensione del dispositivo sarà la medesima, così come l’ampiezza del display che presumibilmente si confermerà sui 4.5 pollici, spalmati nella particolare risoluzione di 1440 x 1440 pixel. Non è previsto un aggiornamento, in termini di processore, alla nuova tecnologia a 64bit giacchè sotto il cofano non trova spazio nè lo Snapdragon 810, nè il nuovissimo exa-core 808: ad animare lo smartphone sarà ancora una corroborata e valida soluzione a 32bit, lo Snapdragon 801 (quad-core con frequenza di clock a 2.2Ghz), supportato dalla scheda grafica Adreno 330.

BlackBerry Dallas mutuerà inoltre lo stesso quantitativo di RAM (3 gigabyte di tipo LPDDR3) e 32 gigabyte di storage, di cui 25 a disposizione dell’utente; anche qui, intatta la possibilità di espansione della memoria tramite uno slot micro-SD con capacità massima supportata di 128GB. Il comparto multimediale penderà dalle performance della fotocamera principale da 13 megapixel (impreziosita dallo stabilizzatore ottico d’immagine) mentre quella frontale si fermerà a 2 megapixel. A muovere il tutto una batteria da 3.450mAh e soprattutto, ancora BlackBerry OS sempre pronto ad incrementare la produttività. Per Android ci sarà ancora tempo, presumibilmente in concomitanza con il debutto dell’attesissimo BlackBerry Venice, che potrebbe portare una ventata di novità da parte dei fans del brand canadese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *