Concept Samsung Galaxy Note 5 con vetro 2.5D

I render circolati in rete in queste ore parlano chiaro circa le strategie meramente estetiche dell’azienda coreana, ma c’è chi invece ha mosso primi passi nella realizzazione di un concept Samsung Galaxy Note 5 con in testa alcuni dettagli di non poco rilievo rispetto a quel che invece dovrebbe metter di fronte la realtà. L’ultimo autore in ordine cronologico è in questo caso Ivo Marić, che ha diffuso in rete un realistico video raffigurante gli elementi portanti del design della nuova ammiraglia a firma Samsung, il cui debutto potrebbe davvero esser anticipato intorno alla fine di Agosto, come confermano nuove e pressanti indiscrezioni raccolte dal “solito” Sammobile.

Concept Samsung Galaxy Note 5

Le differenze in termini di estetica tra il concept Samsung Galaxy Note 5 ed i render diffusi in rete nei giorni scorsi sono piuttosto marginali, giacchè entrambi partono da un dato strutturale abbastanza plausibile: l’analogia con i nuovi Samsung Galaxy S6 Flat ed EDGE, che si riflette giocoforza in una scocca di tipo unibody con l’adozione congiunta di materiali premium quali il metallo ed il vetro (di tipo Gorilla Glass 4 collocato sulla parte posteriore dello smartphone). A riprova di un cambio di rotta relativamente al design da parte di Samsung (inaugurato con Galaxy Alpha, ripreso da Galaxy A e migliorato ulteriormente con S6) troviamo inoltre gli angoli smussati ed un effetto curvo (ripreso da S6 EDGE) posto sui bordi posteriori del device.

Nel concept Samsung Galaxy Note 5 Marić immagina altresì un vetro 2.5D ed una S-Pen ad auto-espulsione, particolare quest’ultimo già chiaccherato in virtù dell’apparizione di alcune immagini ritraenti proprio la nuova penna capacitiva del phablet. Insomma, l’attenzione sempre più certosina relativamente al design da parte del brand coreano dovrebbe trovare nel Note 5 la sua più totale concretizzazione, strizzando l’occhio anche a chi – al netto di alcune features mancanti, come batteria rimovibile ed assenza di microSD – cerca “forza bruta” e caratteristiche hardware di tutto rispetto posti sotto il cofano dello smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *