Console Cinesi: il Governo riduce le restrizioni sulle vendite

Per spingere la vendita delle Console Cinesi il Governo del Paese si sta occupando di modificare la politica di commercializzazione delle produzioni estere all’interno del proprio territorio.

 

Console Cinesi

In particolare, il Ministro della Cultura cinese ha indicato come le console che saranno prodotte nella zona di libera commercializzazione di Shanghai saranno non solo immediatamente approvate, ma anche diffuse e commercializzate nelle altre zone della Cina.

Lo stesso Ministero si era già occupato di bannare molte console nel 2000, preoccupato a causa della crescente passione dei bambini per i videogiochi, passione che sembrava non lasciare spazio ad altro.

E la zona commerciale di Shanghai è stata creata nel 2013 e vede delle regole più ampie per la vendita delle console rispetto al resto del Paese. Per questo, non solo le Console Cinesi, ma anche molte altre produzioni, potranno essere ritrovate nel territorio del Paese, sempre nel caso in cui rispettino le regole previste dal Governo.

Infatti, ciò che viene prodotto in tale territorio, quindi non solo le Console Cinesi, è più facilmente accettato anche all’interno del resto del Paese.

Per questo motivo sia la Sony, sia la Microsoft hanno annunciato la realizzazione di progetti e piani di produzione per la realizzazione di console che verranno prodotte nella zona di Shanghai e potranno, quindi, essere successivamente diffuse anche nel resto del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *