HTC Desire 728 e Asus Zenfone Selfie certificati dalla TENAA

Due nuovi smartphone appartenenti a player diversi sembrano pronti a fare il loro debutto entro lo spirare di questo 2015: trattasi di HTC Desire 728 ed Asus Zenfone Selfie, che in queste ore hanno ricevuto la certificazione TENAA, l’ente cinese equivalente alla FCC americana. Il nome dell’ormai prossimo device a firma Asus non è ignoto agli addetti del settore, giacchè annunciato un mese addietro dallo stesso produttore taiwanese nel corso del Computex 2015 ed impreziosito dalla presenza di due camere da 13 megapixel (apertura focale f / 2.2) con flash a doppio LED e dotate di messa a fuoco automatica laser. La certificazione orchestrata in queste ore deve dunque leggersi come un passaggio obbligato, che condurrà giocoforza ad una ufficializzazione di prezzi e contestuale data di commercializzazione.

Asus Zenfone Selfie HTC Desire 728

Asus Zenfone Selfie (ASUS_Z00UDA) non è soltanto uno smartphone fortemente votato alla multimedialità, ma offre più in generale caratteristiche tecniche abbastanza interessanti. Ad incominciare dal display da 5.5″ pollici a risoluzione Full HD (1920×1080 pixel, spalmati in una densità di pixel per pollice equivalente a ppi), sorretto da un processore octa-core a 64bit Qualcomm Snapdragon 615, scheda grafica Adreno 415 e 2 gigabyte di RAM pronti a far coppia ai 16 gigabyte espandibili di storage. A muovere il device sarà Android Lollipop 5.0, mentre per quanto concerne le specifiche dimensionali vale la pena segnalare i 170 grammi di peso ed i 10.8 millimetri di spessore, elementi in controtendenza rispetto alle scelte della concorrenza di assottigliare sempre più i propri smartphone.

Congiuntamente ad Asus Zenfone Selfie, la certificazione TENAA ha rivelato altresì la presenza di HTC Desire 728 (HTC D728w), un dispositivo che, come il rivale Asus, può ascriversi di diritto tra la categoria phablet in virtù di un display da 5.5″ pollici a risoluzione HD (1280×720 pixel, con un taglio verso il basso della densità di pixel per pollice, ferma a 267ppi). In questo caso il segmento di mercato nel quale andrà a collocarsi il nuovo esponente della linea Desire sarà quello dei medio-gamma: risoluzione contenuta, processore octa-core con frequenza di clock di 1.2Ghz, 2 gigabyte di memoria RAM e 16GB di storage espandibile sono un importante biglietto da visita.

Nessun taglio invece per quanto concerne il comparto multimediale, considerato che HTC Desire 728 metterà in risalto una fotocamera da 13 megapixel ed una frontale da 5 megapixel. Anche qui sarà Android Lollipop (stavolta versione 5.1) a muovere il device, con la solita cura di HTC per quanto riguarda l’estetica (spessore di 7.9mm, peso di 150 grammi) e le numerose colorazioni disponibili, come bianco, nero, arancio, oro, rosso e grigio. Aspettiamo adesso maggiori dettagli su prezzi e strategie di commercializzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *