HTC One E9 approderà in Cina il mese prossimo

La strategia dell’azienda taiwanese per questo 2015 sembra esser oramai indirizzata, allorchè sono già molteplici le varianti di HTC One M9 studiate ed ufficializzate per alcuni mercati. Nel novero di questi possiamo certamente ascrivere HTC One E9, di cui abbiamo già avuto modo di parlare in virtù della sua certificazione alla TENAA, la variante cinese della ben più conosciuta FCC americana. Trattasi di uno smartphone da 5.5″ pollici che mutua parte delle caratteristiche di HTC One E9+ ma che, rispetto a quest’ultimo, si colloca in una fascia sostanzialmente più bassa: vedasi, tra gli altri, la risoluzione del pannello, “ferma” a 1280×720 pixel (dunque 720p), contro l’ormai corroborato QHD di E9+ (2560×1440 pixel) ed il più “classico” Full HD presente su M9.

HTC One E9

Il processore che alimenterà HTC One E9 sarà un octa-core con frequenza di clock da 1.5Ghz, sorretto da 2 gigabyte di memoria RAM e 16GB di storage a disposizione dell’utente. Il comparto multimediale sarà invece affidato ad una fotocamera posteriore da 13 megapixel mentre per quanto concerne la parte frontale, è confermata la presenza della 4 Ultrapixel già implementata, tra gli altri, su HTC One M7, HTC One M8 ed HTC One M9 (sebbene in quest’ultimo caso il sensore è stato relegato frontalmente in luogo di un’ottica principale da 20.7 megapixel a firma Toshiba). A muovere HTC One E9 sarà Android Lollipop versione 5.0.

Specifiche alla mano, HTC One E9 è stato studiato per mercati diversi rispetto ad alcuni modelli già immessi sul mercato. In particolare, sembra sostanziale la differenziazione rispetto all’analogo modello contrassegnato dalla dicitura “Plus”, che può vantare dal suo canto una definizione maggiore del display (QHD), una fotocamera da 20.7 megapixel (per inciso, la medesima di HTC One M9), un processore più prestante e 3 gigabyte di memoria RAM. Ad ogni modo, HTC One E9 sarà rilasciato il mese prossimo in Cina, secondo indiscrezioni rimbalzate in queste ore, ad un prezzo non ancora ufficializzato. Bisognerà dunque ancora attendere, per comporre definitivamente tutti i tasselli del puzzle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *