LG G4 si aggiorna in Corea con tante novità!

LG G4 si aggiorna nella versione asiatica con tante novità che vanno a migliorare l’esperienza d’uso del dispositivo. Viste le features introdotte con questo update non ci sorprenderemmo di vederlo a breve anche qui in Europa, dove alcuni modelli italiani soffrono di un elevato surriscaldamento e sopratutto di un touchscreen non proprio reattivo.

Video Recensione LG G4 20150617_145600(0)

LG G4 è il nuovo top di gamma della casa Coreana che si contraddistingue dalla massa per il suo design molto elegante: retro in pelle e schermo leggermente curvo fanno di questo dispositivo un vero e proprio gioiellino anche se dal punto di vista software ci sono ancora delle pecche da migliorare. Ed è proprio con il nuovo aggiornamento rilasciato per il momento in Corea che LG vuole risolvere i piccoli problemi del dispositivo.

Il Changelog è abbastanza lungo e corposo e include con sè svariati miglioramenti alla stabilità e alle prestazioni:

  • Migliorata la gestione della temperatura quando sono in esecuzione alcune applicazioni per lungo tempo
  • Migliorata la risposta al tocco del touchscreen quando si utilizza una pellicola spessa
  • Aggiunto il supporto a MirrorLink: adesso è possibile usare lo smartphone con il sistema infotainment dell’auto
  • Aggiunta un’icona nella schermata delle applicazioni recenti per selezionare le applicazioni che non devono essere chiuse
  • Corretto il problema in Smart Notice che gli impediva di mostrare suggerimenti circa le applicazioni usate più di frequente con un dispositivo Bluetooth o gli auricolari connessi
  • La funzione di risparmio energetico è stata rinnovata graficamente nella barra di stato
  • Migliorata la visibilità del display all’aperto

Come potete ben capire, le prime due voci delle note di rilascio si riferiscono proprio ai problemi sopra descritti che risultano essere anche piuttosto fastidiosi. Per il momento l’aggiornamento è disponibile via OTA per i dispositivi coreani ma siamo certi che l’update non tarderà ad arrivare anche qui in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *