L’inarrestabile ascesa della pirateria informatica

La lotta alla pirateria informatica è inutile e spesso pubblicizza i portali che si vorrebbero colpire. E’ lo scioccante report pubblicato da uno studio dell’Università degli Studi di Padova che ha sottolineato come i sistemi di lotta alla pirateria informatica siano del tutto inefficaci per abbattere un fenomeno che mai come ora, nel nostro paese, sta conoscendo un’ascesa inarrestabile.

Pirateria

Pirateria

Lo studio ha preso in esame 27 siti web tutti oggetto di misure da misure dell’Agcom ed ha riscontrato come in realtà siano tutt’ora pienamente attivi. Ma il dato che provoca più clamore è quello relativo al traffico su questi determinati siti che in corrispondenza con l’inibizione dell’Agcom, aumenta a dismisura.

Insomma la battaglia che l’Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni ha un effetto positivo verso i siti che si vorrebbero combattere. I dati parlano chiaro: il sito Cb10 aveva un traffico nel nostro paese che prima dei provvedimenti dell’Autorità ammontava a 4milioni e 700mila utenti mentre subito dopo è arrivato  a sfiorare i cinque milioni. Stesso discorso vale anche per Cineblog il cui traffico si è moltiplicato dopo i provvedimenti.

Insomma se l’obbiettivo era quello di mettere fine all’odioso fenomeno della pirateria informatica, possiamo dire con tutta tranquillità che siamo ben lontani dalla sconfitta dei pirati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *