Motorola Droid, immagine conferma ricarica wireless

Motorola Droid sarà con buona probabilità il successore dell’omonimo ed attuale smartphone realizzato in esclusiva con il carrier Verizon. Voci di corridoio hanno più volte ventilato l’ipotesi di un suo debutto in concomitanza con l’evento del 28 Luglio, di concerto con Moto X (suddiviso in “Style” e “Play”) e Moto G 2015, effettivamente confermati. La storia ha pressoché smentito tale evenienza e di Motorola Droid nessun accenno. Almeno per ora. Nessun dubbio tuttavia circa l’esistenza del device di cui trattasi e la conferma arriva proprio dalla presentazione stampa dei nuovi smartphone a firma Motorola, là dove i vertici dell’azienda hanno sottolineato come “ulteriori versioni di esclusiva realizzazione per il mercato statunitense non tarderanno ad arrivare”.

Motorola Droid

La frase conferma di fatto due ipotesi: la pressante possibilità che Motorola Droid debutti effettivamente a stretto giro di posta, e che la sua commercializzazione, come il modello presente sul mercato, sia circoscritta al territorio americano. A questo può aggiungersi inoltre una nuova indiscrezione lanciata nel corso di queste ore, e basata su alcune immagini trapelate in rete che immortalano la backcover dello smartphone. I leaked mettono in rilievo la particolare forma – come il predecessore – del retro di Motorola Droid (nel caso di Turbo la realizzazione verteva sull’utilizzo del kevlar) e, soprattutto, l’aggiunta della ricarica wireless, già presente sul modello attualmente sul mercato.

Motorola Droid potrebbe dunque mutuare gran parte delle caratteristiche di Moto X, andandolo a migliorare in alcuni frangenti (si pensi all’autonomia, pezzo forte di Droid Turbo). Ad ogni modo, bisognerà ancora attendere prima che lo smartphone possa debuttare sul mercato americano (da valutare il prezzo di vendita), fattispecie che stoppa dunque ogni voce circa l’auspicio di una sua commercializzazione anche in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *