Niente Play Store e Garanzia per i Meizu Cinese!

Niente Play Store e Garanzia per i prossimi dispositivi Meizu commercializzati in Cina. È questo il nuovo accordo fatto con Google e con i suoi servizi per il mercato orientale. Il colosso orientale che produce ormai da anni dispositivi dall’ottimo rapporto qualità-prezzo ha deciso di eliminare tutte le applicazioni Google presenti sugli smartphone. La notizia è molto importante e speriamo non venga estesa anche nel mercato europeo, dove per il momento non ci sono conferme a riguardo.

Meizu-Logo-A definitivo

Non è la prima volta che Google si vede tagliata fuori dai dispositivi cinesi. Basti pensare che fino a qualche anno fa molti tablet cinesi venivano commercializzati tranquillamente senza il Play Store ( mediacom fra tutti ) e serviva l’ausilio dei permessi di root e un po di manualità nel modding per poter scaricare un’applicazione. In un periodo in cui il Play Store ha raggiunto numeri altissimi tra applicazioni e giochi è abbastanza inusuale non includere tale piattaforma, il tutto solo per capriccio o per accordi inutili tra le aziende. I motivi potrebbero essere tanti e noi ve lo spieghiamo pian piano.

Prima di tutto uno dei motivi principali sono i costi richiesti da Google per immettere i suoi servizi. Stiamo ovviamente parlando di costi molto bassi che il più delle volte sono inclusi nel prezzo del OS acquistato. Se un’azienda vuole commercializzare uno smartphone Android deve innanzitutto richiedere a Google il nuovo OS ( magari Lollipop ) con annesse Google App, tra cui il Play Store. Ipotizzando un costo di qualche centesimo a dispositivo e moltiplicato per il numero di smartphone venduti, il prezzo sale ma è comunque incluso nel prezzo che l’utente paga tale prodotto.

Nel momento in cui un’azienda come Meizu decide di togliere il Play Store, il problema può essere sia economico ( ma lo escludiamo viste le vendite ) sia procedurale. In altre parole nel territorio cinese, gli utenti non utilizzano il Play store e tanto meno i servizi di Google come Gmail, Google Now, YouTube ecc…e quindi non sentono la necessità di averli sul dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *